La Molisana Magnolia, buone sensazioni dal primo scrimmage in famiglia

Quattro periodi da ciascuno con punteggio azzerato al termine di ogni quarto peraltro senza forzare determinate situazioni ed un gruppo di dodici elementi ‘mescolato’ da coach Sabatelli e dal suo staff (gli assistenti Vincenzo Di Meglio e Franco Ghilardi) come fossero il ‘banco’ in una mano di poker sportivo (o Texas hold’em per gli appassionati del genere).

La prima uscita stagionale per La Molisana Magnolia Campobasso, nell’ambito dello scrimmage interno ospitato sul parquet dell’Arena, è stata l’occasione per una prima verifica dei concetti offensivi e difensivi presentati al gruppo in questa prima fase di preparazione, nonché per un’analisi – da parte del preparatore fisico Pasquale Tancredi – delle condizioni generali dei #fioridacciaio dopo le prime due settimane di carico.

Nel complesso, le indicazioni ricevute da parte delle giocatrici rossoblù sono state più che confortanti. «È stata una ‘prima’ che ci ha permesso di conoscerci ancora meglio e di entrare già nella mentalità del gioco a tutto campo cinque contro cinque – spiega a consuntivo lo stesso coach Mimmo Sabatelli – per verificare, tra l’altro, anche quelle che erano le idee buttate giù in queste settimane. Qualche buon aspetto già si palesa e devo dire che le ragazze, senz’altro, hanno dato dimostrazione di iniziare ad entrare nei meccanismi e di avere ben chiari i concetti cardine alla base della nostra filosofia di gioco»

Per le magnolie, ora, ci sarà l’avvicinamento verso la terza settimana di lavoro che porterà con sé, tra venerdì e sabato, il doppio appuntamento al memorial ‘Passalacqua’ di Ragusa con, nell’ordine nel back to back, prima le iblee padrone di casa e poi la Dinamo Sassari, compagna di viaggio nell’avventura continentale in EuroCup. «Per noi – spiega ancora il trainer delle rossoblù – i prossimi giorni saranno fondamentali per migliorare quanto fatto sinora sia relativamente ai concetti difensivi che offensivi, cercando di approfondire meglio le nostre regole. Le due occasioni di gioco ci serviranno per acquisire ulteriormente il ritmo partita, oltre che per oliare i meccanismi di squadra in un processo che, necessariamente, richiederà del tempo. Per questo dovremo essere sereni e tranquilli senza affrettare i passi e senza crearci tanti problemi se le risposte non arriveranno celermente. C’è bisogno di allenarsi per migliorare quotidianamente e questo è un gruppo che ha un’etica del lavoro davvero importante».

Dalla loro, intanto, le rossoblù hanno conosciuto sede, data ed orario del loro match d’esordio. Nell’ambito della tre giorni ospitata al PalaEinaudi di Moncalieri (una sorta di segno del destino per quella Final Eight di Coppa Italia mai affrontata a causa del Covid-19), le rossoblù scenderanno in campo nel pomeriggio del 2 ottobre alle 18.15 per affrontare l’Empoli.

Nelle scorse ore, intanto, il team ha conosciuto anche la designazioni dei due confronti di qualificazione all’EuroCup contro Lugo. All’andata, mercoledì 23 con palla a due alle ore 20, il trio sarà composto dalle turche Ozge Sentürk e Sinem Tenik e dalla slovena Diana Lapanović con commissioner l’albanese Stavri Bello. Una settimana dopo, in Spagna (inizio alle 20.15), la direzione arbitrale sarà affidata alla portoghese Sonia Teixeira e ai francesi Thomas Kersit ed Alexandre Maret con commissioner il lusitano Rui Vieira.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: