«Sanità regionale allo sbando, Speranza deve ascoltarci», il Senatore Ortis si incatena davanti al Ministero della Salute

Una protesta forte quella del Senatore molisano M5S Fabrizio Ortis che questa mattina si è incatenato davanti alla sede del Ministero della Salute per rimarcare con forza le difficoltà che sta vivendo il Molise in ambito sanitario.

«Una sanità allo sbando già prima del Covid-19 – afferma in un video sui social – un presidente di regione ed un direttore generale in perenne stato confusionale. Un commissario senza i mezzi per lavorare ed una di cui si sono perse le tracce. I nostri continui richiami a prendere in considerazione la grave situazione del Molise costantemente ignorati. Prima le tende collassate con la neve – ha aggiunto – ora i container (grazie tante Arcuri) che nemmeno i sanitari vogliono. Tutto pur di non spendere un soldo per le strutture pubbliche. Il Ministero deve muoversi ed intervenire ora! Il Molise merita di esistere».

A metà pomeriggio, poi, la deputata pentastellata Rosalba Testamento ha ottenuto ampie rassicurazioni sull’impegno personale del viceministro Pierpaolo Sileri (sempre M5S) affinché si faccia una norma apposita per il Molise, un provvedimento che permetterà di risolvere la situazione in cui versa la nostra regione.

Domani mattina, invece, Ortis fa sapere che ha ottenuto «un incontro con il ministro Roberto Speranza, al quale prenderà parte anche la collega Testamento, dove riprenderemo la questione del decreto Molise e di tutte le problematiche che stiamo affrontando. Chiariremo quali sono le necessità per i molisani che ormai da troppo tempo aspettano delle risposte che continuano a non arrivare. Con la SPERANZA che le risposte ci soddisfino, altrimenti proseguiremo la nostra battaglia con ogni mezzo».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: