Lupi, a Catanzaro il successo manca dal 2010

Si rinnova opo 10 anni la sfida tra Catanzaro e Campobasso, giunta all’ottavo round, ma che curiosamente non ha nessun precedente in serie C (intesa come terzo livello del calcio italiano), ma due in serie B, due in C2 e due in Seconda Divisione Lega Pro. La storia racconta pure di un precedente in Coppa Italia (28 agosto 1985) vinto dai rossoblù con un gol di Perrone.

Il bilancio complessivo in campionato è favorevole ai padroni di casa che si sono imposti quattro volte contro una dei rossoblù. L’unico pareggio, in serie B, è datato 18 maggio 1986, un 1-1 firmato dal solito Perrone e dal giallorosso Carmelo Bagnato.

Al “Ceravolo” – antico stadio catanzarese intitolato allo storico presidente della serie A (che a Catanzaro manca dal 1983) – il Catanzaro ha vinto 2-1 nell’ultimo incrocio datato 11 marzo 2012. Al vantaggio ospite col povero Viscido, i calabresi risposero con Giampà e Bugatti. È del 28 novembre 2010 l’unico blitz in campionato del Campobasso. I lupi guidati da Cosco vinsero 2-1 con Chiazzolino e Scudieri, ma il Catanzaro (in gol con Biondi su rigore) era ben poca cosa.

Solo delusioni nelle altre gare. In serie B, nella primavera del 1984 il Campobasso soccombe grazie ad un gol di Lorenzo. Nel 2001, in C2, in diretta tv ci pensa Lugnan a sconfiggere i rossoblù guidati da Russo. I calabresi avrebbero firmato per uno 0-0, ma alla fine trovano la zampata decisiva. L anno successivo, sempre in C2, sul neutro di Castrovillari, ancora 1-0, lo firma Novembrino. E per il Campobasso, destinato all’ultimo posto, è notte fonda.

Diversi pure gli incroci con il tecnico Vivarini. Da giocatore (ex attaccante) del San Severo e dell’Isola Liri, ma soprattutto da tecnico di Renato Curi, Chieti ed Angolana con alterne vicende.

(© foto seitorri.it, Catanzaro-Campobasso 2001)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: