Droga nelle cuciture di un accappatoio spedita al compagno in carcere, 25enne denunciata dai Carabinieri

I Carabinieri della Compagnia di Termoli hanno denunciato in stato di libertà una 25enne incensurata del posto per spaccio aggravato e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Le indagini venivano avviate nel gennaio scorso a seguito del sequestro di un pacco postale, pervenuto presso la casa circondariale di Perugia, effettuato da personale di quella Polizia Penitenziaria a seguito del rinvenimento, all’interno dello stesso, di 17 grammi di hashish abilmente occultati all’interno delle cuciture di un accappatoio.

I successivi accertamenti, effettuati dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Termoli, hanno poi permesso di identificare la giovane donna quale autrice materiale dei citati reati poiché la stessa, utilizzando un nome fittizio quale mittente, aveva spedito dal locale ufficio postale il plico in questione al proprio compagno 33enne, un censurato di origini umbre, che si trovava in atto detenuto per altra causa presso la struttura carceraria.

Appurate pertanto le responsabilità penali della 25enne, la stessa veniva denunciata in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Larino (CB) per spaccio aggravato e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Le attività di controllo disposte dalla Compagnia Carabinieri di Termoli proseguiranno comunque incessanti, anche nell’immediato futuro, al fine di arginare – sia in via preventiva che repressiva – le violazioni di maggior allarme sociale tra cui rientrano certamente quelle in materia di sostanze stupefacenti, al cui uso – sempre maggiormente diffuso, non solo fra gli adulti ma anche fra i giovani con età media sempre più bassa – deve essere necessariamente posto un freno.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: