COPPA ITALIA ECCELLENZA – Poker al Venafro, il Campobasso conquista la quarta finale della sua storia. Il 5 febbraio se la vedrà con l’Aurora Alto Casertano

CAMPOBASSO 1919-VENAFRO 4-0

Reti: 63′ Traorè, 69′ Ripa, 72′ Lombari, 90’+3′ Vanzan.

Campobasso 1919: Di Rienzo, Cascione (46′ Tizzani), Vanzan, Ioio, Cavallini (84′ Sabatino), Fazio, Franchi (65′ La Montagna), Tordella, Ripa (87′ Guillari), Traorè (89′ Anastasia), Lombari. A disp.: Pinto, Di Lallo. All. Giuseppe Di Meo.

Venafro: Roncone, Russo (65′ Aboubacar Sylla Sylla), Zavarone (76′ Fusotto), Cipriano, Ianniello (10′ Capo), Velardi, Coia, Paolella, Bianchi, Famiano (76′ Rossetti), F.Martino (87′ Cantone). A disp.: Valente, Parisi. All. Alfonso Camorani (squalificato), in panchina Fabio Carano.

Arbitro: Sig. Paolo Izzi di Isernia. Assistenti: Azzariti di Termoli e Griguoli di Isernia.

Note: ammoniti Ripa, Traorè, Zavarone. Recupero: 2’pt+4’st. Spettatori 133. Giornata di sole con temperatura rigida. Campo in ottime condizioni.

Dopo il successo dell’andata a Venafro (1-0) il Campobasso 1919 bissa la vittoria con un rotondo 4-0 e conquista la quarta finale di Coppa Italia regionale della sua storia. Il 5 febbraio prossimo i ragazzi di Di Meo se la vedranno con l’Aurora Alto Casertano che oggi ha eliminato la Turris pareggiando 0-0 a Rotello dopo che nella gara d’andata aveva messo in cassaforte il turno vincendo 3-0 tra le mura amiche.

Dunque, dopo le finali con il Trivento del ’97, con il Termoli nel 2005 e col Fornelli nel 2014 (tutte vittoriose) tocca proprio alla squadra campana, unica a fermare la corsa inarrestabile dei rossoblù in campionato, giocarsi il titolo in finale. L’ultimo atto della competizione dovrebbe tenersi sul terreno di gioco di Bojano, Isernia o Agnone.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: