Coldiretti Giovani Impresa, l’Innovation Tour in Molise

L’Innovation Tour di Coldiretti Giovani Impresa ha fatto tappa anche in Molise. Dopo il difficile periodo della pandemia, che non ha consentito incontri in presenza, martedì 26 aprile, i giovani imprenditori agricoli di Coldiretti si sono ritrovati in presenza, nella sala convegni di Coldiretti Molise a Campobasso, per l’incontro dal tema “Dove sta andando la Pac… alla luce dei cambiamenti in Europa”.  L’obiettivo dell’Innovation Tour è quello di avviare un percorso condiviso di confronto volto a potenziare, in tutte le regioni, la diffusione della conoscenza e dell’innovazione, partendo da un’attenta analisi delle barriere, incentivi ed opportunità a livello regionale. A fare gli onori di casa il Direttore regionale di Coldiretti Molise, Aniello Ascolese.

L’incontro ha visto la partecipazione di autorevoli relatori, fra cui la Delegata Nazionale ed il Segretario Nazionale di Coldiretti Giovani Impresa, Veronica Barbati, e Stefano Leporati (collegatosi in videoconferenza), la professoressa Teresa De Giudice dell’Università Federico II di Napoli, il dott. Pierluigi Milone dell’assistenza Tecnica Psr Regione Molise, ed il responsabile del CAA Coldiretti, Angelo Felice.

A moderare l’incontro il Delegato regionale di Coldiretti Giovani Impresa, Mario Di Geronimo che ha voluto sottolineare come “la grande presenza di giovani intervenuti nel primo incontro in presenza, dopo le fasi più buie della pandemia, dimostra la volontà dei ragazzi di guardare al futuro con grande voglia di fare, senza arrendersi alle difficoltà del difficile periodo storico che stiamo vivendo. I giovani imprenditori agricoli molisani – ha aggiunto – credono ancora nell’agricoltura e nella possibilità di restare a vivere e lavorare nella nostra regione. Per far ciò, però, abbiamo bisogno di poter ricevere rapidamente le risorse che l’Europa, attraverso il Psr mette a disposizione, senza dover subire dannose lungaggini burocratiche.

“Ci attende un periodo di grandi sfide – ha affermato Veronica Barbati – legate ai cambiamenti climatici, alla sostenibilità e ad un’agricoltura che dovrà essere necessariamente più forte nelle politiche del Paese. In questo contesto i giovani saranno chiamati ad assumere un ruolo centrale nel settore”. Sulla stessa linea Stefano Leporati che si è soffermato sulle opportunità che gli interventi della Pac e del Pnrr potranno avere per i giovani imprenditori agricoli.

Interessante, infine, la testimonianza del giovane imprenditore agricolo/zootecnico Antonio Berardi di Longano (IS) che, dopo un’infanzia passata negli USA, è tornato in Molise dove ha recuperato i terreni dei suoi nonni ed ha aperto un azienda di successo che oggi è presente nei mercati di Campagna Amica della regione.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: