Aperta ufficialmente l’edizione molisana dei Campionati Nazionali Universitari (GALLERY)

Inno di Mameli e inno alla gioia dell’Unione Europea, discorsi delle autorità, esibizione di ginnastica ritmica entusiasmante. E poi il tradizionale cerimoniale con il giuramento degli atleti letto dalla karateka medaglia d’oro nella scorsa edizione di Catania Lisa Sandonnini, dei giudici di gara con Stefano Lombardi e dei tecnici con il mister della formazione locale di Calcio a 5 vincitrice dell’oro l’anno scorso e con la dichiarazione d’apertura pronunciata congiuntamente dal rettore dell’Unimol Palmieri e dal prefetto di Campobasso Maria Guia Federico.

Una cerimonia di inaugurazione lineare ed emotivamente piena al PalaUnimol di Campobasso, che ha ufficialmente aperto l’edizione numero 72 dei Campionati Nazionali Universitari, quelli del Molise.

Il Magnifico Rettore Palmieri nel suo intervento ha parlato di università e mondo dello sport con il riferimento alla ricerca del mondo dei talenti e al team working, invitando gli studenti d’Ateneo ad essere Ciceroni sul territorio e a godersi questo momento straordinario. Il neo governatore della Regione Molise Donato Toma ha poi preso riferimento istituzionale al ritorno dell’assessorato allo sport, alla cultura ed al turismo, nominato proprio oggi nella figura di Vincenzo Cotugno, facendo riferimento ad un evento che ha una valenza fortissima come marketing territoriale.

L’ex Questore del capoluogo Raffaele Pagano ha parlato di una sfida di servizio per i valori dello sport e l’idea del coinvolgimento dell’intero territorio, e in particolare di San Giuliano di Puglia legata al mondo paralimpico. Il delegato allo sport del rettore Guerra si è poi intrattenuto sul valore della sfida dei Cnu, mentre il presidente del Cus Molise Maurizio Rivellino sull’aspetto sociale e sul fronte del riferimento del territorio del Cus.

I due presidenti della Provincia Antonio Battista e Lorenzo Coia hanno parlato del valore dell’ospitalità del territorio per l’evento, poi a chiudere il passaggio dei discorsi il presidente del Cusi Lorenzo Lentini orgoglioso del lavoro portato avanti dal Molise per la kermesse. L’esibizione di ginnastica ritmica con impegnate le atlete nel giro della Nazionale Chiara Vignolini e Martina Brambilla e della squadra cinque funi allievi dell’Armonia d’Abruzzo è stata l’occasione di intermezzo prima della fase protocollare.

Dopo la benedizione dei giochi da parte dell’Arcivescovo di Campobasso-Bojano Mons. GianCarlo Bregantini, l’epilogo è sarrivato con la classica dichiarazione di apertura della rassegna fatta congiuntamente dal rettore Palmieri e dal prefetto di Campobasso. I Cnu hanno avviato i motori: saranno nove giorni in cui il Molise intero sarà sotto i riflettori di tutta la nazione.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: