Rapinò il supermercato di famiglia, individuato dalla Polizia di Stato grazie alle telecamere

rapinatore termoli 2A conclusione delle indagini relative a due rapine consumate a Termoli presso un supermercato del centro di una nota catena alimentare, la Polizia di Stato di Campobasso è riuscita a risalire all’autore, denunciandolo a piede libero alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Larino.

Dopo l’analisi delle immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza, unita all’attività investigativa tradizionale, gli uomini della Squadra Mobile e del Commissariato P.S. di Termoli, coordinati dal P.M. Luca Venturi, hanno denunciato L.A. di Termoli, classe 1987, incensurato, responsabile delle rapine con taglierino operate il 30.12.2014 ed il 03.02.2015, sempre di martedì. L’uomo, infatti, operava i crimini – che avevano fruttato 1.200 euro – nel giorno di chiusura dell’attività commerciale gestita dalla sua famiglia e nella quale lui stesso lavorava. La postura del rapinatore e gli abiti indossati dallo stesso consentivano agli investigatori di porre in essere dei servizi di osservazione volti a trarre elementi utili all’identificazione dell’autore delle rapine.

La Procura della Repubblica emetteva, quindi, un decreto di perquisizione domiciliare che consentiva di trovare elementi determinanti per sostenere l’accusa in giudizio.
Nel frattempo, emergeva che il rapinatore si era “pentito” ed aveva restituito il mal tolto al direttore del supermercato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: