Week end di controlli, un arresto e sei denunce dei Carabinieri

Nella notte tra sabato e domenica scorsa le pattuglie del Comando Compagnia Carabinieri hanno svolto un servizio dedicato ai controlli connessi alla prevenzione della guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti e in stato di ebrezza alcolica che hanno avuto il triste epilogo di una persona tratta in stato di arresto per resistenza, minaccia ed oltraggio a pubblico ufficiale; cinque persone denunciate perché “ubriache” alla guida di autoveicoli, un’altra per guida con patente revocata, nonché due giovani segnalati alla locale Prefettura per uso personale di sostanza stupefacente, elevate 7 contravvenzioni al Codice della Strada e ritirate 5 patenti di guida.

L’attenzione dell’Arma è stata posta principalmente nelle principali vie di comunicazione del capoluogo molisano, utilizzate dai giovani per raggiungere e lasciare i locali notturni, senza però trascurare i controlli a volo nei comuni limitrofi. Nella tarda serata di sabato, una “gazzella” dell’Aliquota Radiomobile è dovuta intervenire nei pressi di uno dei predetti locali notturni dove un giovane, in manifesto stato di ubriachezza, molestava gli avventori dell’esercizio. All’arrivo degli uomini in divisa il predetto gli si scagliava contro cercando di colpirli con calci e pugni, venendo, con non poche difficoltà, immobilizzato e condotto in Caserma dove veniva tratto in arresto e condotto presso la Casa Circondariale di Campobasso.

Nella stessa serata, nel capoluogo venivano fermati quattro giovani di cui una donna, sorpresi alla guida delle proprie autovetture, con un parametro di tasso alcolemico, superiore a quello consentito venendo deferiti all’Autorità Giudiziaria con il conseguenziale ritiro delle rispettive patenti di guida. Ancora, altro giovane, sottoposto all’obbligo di dimora in altro Comune, veniva fermato alla guida della propria autovettura con patente di guida revocata. Anche per lui è scattata la denuncia all’Autorità Giudiziaria nonché un verbale al codice della strada, pari a 5.100 euro.

Alla stessa attività non è sfuggito il contrasto all’uso di sostanze stupefacenti da parte dei giovani soprattutto nel fine settimana, segnalando alla Prefettura di Campobasso, due giovani trovati in possesso della “dose” di sostanza stupefacente del tipo hashish e marijuana. L’attività sopra indicata rientra nel più vasto coordinato piano di controllo del territorio disposto dal Comando Provinciale Carabinieri di Campobasso che ha inteso rafforzare i servizi di prevenzione, in modo da garantire più controllo del territorio non disgiunto da una maggiore percezione di sicurezza da parte della popolazione.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: