Una magia di Esposito nel derby col Vastogirardi riporta i Lupi in vetta alla classifica (FOTOGALLERY)

[box type=”shadow” ]CAMPOBASSO-VASTOGIRARDI 3-2

Reti: 49’ Guida, 61’(r) e 80′ Esposito, 76’ Tenkorang, 94′ Cagnale.

Campobasso (4-3-3): Piga 7; Fabriani 6 (83’ Martino sv), Dalmazzi 6,5 Menna 6,5, Vanzan 6,5; Tenkorang 6, Brenci 5,5 Candellori 5,5; Di Domenicantonio 5, Cogliati 6,5, Esposito 8 (85’ Zammarchi sv). A disp.: Raccichini, Sbardella, Capuozzo, Corda, Pontillo, Caricati, Sforzini. All. Cudini.

Vastogirardi (3-4-1-2): Guerra 6, Mele 5, Ruggieri 6, Raucci 5 (82’ Gentile sv); Guglielmi 5 (85’ Cagnale 7), Pesce 5 (73’ Lucarino 6), Minchillo 6,5 (77’ Fraraccio sv), Pacciardi 6,5; Guida 8; Merkaj 6,5, Salatino 6,5 (82’ Camara sv). A disp.: Tzafestas, Lucarino, Acunzo, Perrino, Ziroli, Camara. All. Prosperi.

Arbitro: Sig. Leone di Barletta. Assistenti: Martinelli di Potenza e Russo di Torre Annunziata.

Note: ammoniti Fabriani, Tenkorang, Esposito. Angoli: 7-2. Recupero: 0’+5’. Partita a porte chiuse. Giornata fredda ma soleggiata. Campo in perfette condizioni.[/box]

Il Campobasso torna tra le mura amiche dopo la prima sconfitta, amarissima, rimediata appena tre giorni fa contro il Castelnuovo Vomano. Cudini, regolarmente in panchina dopo un turno di squalifica, deve rinunciare agli squalificati Bontà e Vitali, sostituiti da Tenkorang e Di Domenicantonio, preferito a Zammarchi. Il Vastogirardi di Prosperi invece si presenta con un modulo abbastanza coraggioso con Merkaj dal primo minuto in attacco.

Il primo quarto d’ora del match vede un Campobasso che colleziona una serie di calci d’angolo senza però impensierire mai il giovane Guerra. Col passare dei minuti però il Vastogirardi mette sempre più spesso la testa fuori dalla propria metà campo ed al 24’ impegna severamente Piga con una punizione da 30 metri. Lo stesso Ruggieri si ripete, sempre su calcio piazzato, cinque minuti più tardi e stavolta Piga si deve davvero superare per evitare lo svantaggio ai propri compagni che appaiono un po’ scossi per questa doppia chance capitata agli ospiti. La sensazione è che le scorie della trasferta di Castelnuovo Vomano si facciano ancora sentire nella testa degli uomini di Cudini. I minuti trascorrono e le difficoltà dei rossoblù (in maglia arancione quest’oggi) aumentano: difficoltà nel produrre gioco e poca reattività. La formazione di Prosperi invece prende sempre più coraggio ed appare ben messa in campo. La prima frazione di gioco si trascina così stancamente fino alla fine ricalcando più o meno ugualmente la stessa prestazione fatta vedere tre giorni prima contro il Castelnuovo Vomano. Unica differenza per i Lupi, non aver preso gol.

La ripresa si apre senza nessuno cambio anche se in molti si aspettavano che mister Cudini potesse lanciare nella mischia sia Zammarchi che Sforzini. Al 49’ la doccia fredda: una serie di errori in disimpegno consentono a Guida di avvicinarsi fino al limite dell’area e bucare Piga per il vantaggio altomolisano. La reazione di Esposito e compagni però tarda ad arrivare ma al 60′ arriva un calcio di rigore su fallo proprio ai danni di Esposito che sembra spinto da Pesce in area. La trasformazione dal dischetto è impeccabile: 1-1. Guida però continua a dispensare calcio ed al 67’ offre un cioccolatino a Merkaj su un capovolgimento di fronte. Il numero 9 ospite si fa ipnotizzare tutto solo dal numero 1 rossoblù che salva un gol già fatto. Il Lupo però ora spinge sull’acceleratore e trova il vantaggio al 76’ con Tenkorang che prima si divora a meno di un metro dal portiere il gol di testa e poi sulla ribattuta riesce a trafiggere l’incolpevole Guerra. Al minuto 80 il capolavoro: su uno spiovente altissimo che supera l’area di rigore Vittorio Esposito da San Martino in Pensilis decide di sinistro di calciare al volo. Il risultato è una traiettoria impossibile che si infila sotto la traversa tra l’incredulità generale. Al 94’ Cagnale però riapre l’incontro di testa facendo vedere di nuovo i fantasmi al Lupo. Negli ultimi 30″ i ricordi dei pareggi beffa dello scorso anno riaffiorano ma per fortuna questo è un altro Campobasso. Finisce 3-2 una bella partita contro un ottimo Vastogirardi piegato da due guizzi del folletto magico Esposito. Grazie alla vittoria del Notaresco a Castelvomano il Campobasso si riprende la vetta del girone F con una gara da recuperare.

GCM

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: