Tragedia di Corinaldo, c’erano anche molisani. 18enne di Campobasso ricoverato all’ospedale di Ancona

La tragedia della scorsa notte alla discoteca Lanterna Azzurra di Corinaldo, nei pressi di Ancona, ha toccato, seppur marginalmente, anche il Molise. Sarebbero ben dieci i corregionali rimasti coinvolti nella ressa che, purtroppo, ha prodotto 6 vittime finora, tutti ragazzi compresi tra i 14 ed i 17 anni più una mamma che aveva accompagnato il proprio figlio al concerto del famoso cantante trapper Sfera Ebbasta.

Sei di questi molisani sono di Campobasso, studenti, di cui uno purtroppo verserebbe in condizioni non gravissime ma che hanno portato i sanitari dell’ospedale di Ancona a somministrargli farmaci per indurlo al coma. Si tratta di E.B., 18enne studente dell’Istituto Industriale del capoluogo, che aveva raggiunto con un amico gli altri quattro, studenti universitari. Di Temoli ma residente ad Imola, invece, la famiglia composta da padre, madre e due figlie che per fortuna non ha riportato conseguenza dalla calca generatasi dal crollo della balaustra del locale dove migliaia di persone si sono riversate dopo che all’interno l’aria si era resa irrespirabile a causa dello spry al peperoncino incautamente sprigionato da ignoti. La famiglia è immediatamente ripartita alla volta di Imola, visibilmente sotto shock per quanto accaduto.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: