Solennità di Sant’Antonio di Padova, importanti novità per le festività di quest’anno

s antonio da pa (3)Importanti novità per la consueta solennità di Sant’Antonio di Padova che ogni anno raccoglie centinaia di fedeli nella chiesa dedicata al Santo in via Principe di Piemonte a Campobasso. Grazie all’impegno dei parrocchiani e al parroco padre Giovanni Maria Novielli quest’anno, oltre alle abituali celebrazioni eucaristiche iniziate il 1° giugno con la “Tredicina di Sant’Antonio”, questa sera alle 19.30 all’interno della chiesa vi sarà un Concerto per Flauto e Organo eseguito dai docenti del Conservatorio di Musica cittadino.

s antonio da pa (6)Domenica 12 ancora celebrazioni alle ore 17 con l’affidamento dei bambini al Santo e benedizione sul piazzale antistante la chiesa. Alle 17.30 è prevista la Festa dei Piccoli con animazione a cura della ludoteca Magicabula e dopo la celebrazione eucaristica animata dai bambini delle 18.30 il gran finale di serata (ore 21) con la Grande Orchestra Italiana diretta dal professor Pasquale De Marco.

Lunedì 13, solennità di Sant’Antonio di Padova, alle 18 la santa messa animata dal coro parrocchiale “Il Giglio Armonico” e subito dopo la solenne e tradizionale processione con l’effige del Santo per le vie della parrocchia: Principe di Piemonte, Conte Verde, p.zza Andrea d’Isernia, Conte Rosso, Papa Giovanni XXIII, Kennedy, Mons. Bologna, Duca degli Abruzzi per tornare sul piazzale della chiesa. Alle 20 a chiusura dei festeggiamenti vi sarà l’esibizione del Gruppo folcloristico “Lu Passarielle” di Ferrazzano.

s antonio da pa (5)Questi gli appuntamenti previsti quest’anno. Ma non finisce qui: di non minore importanza alcune nuove opere realizzate dalla parrocchia a favore della comunità tutta, fedeli e non fedeli. Una fontana in marmo per chi ha sete, anche per gli animali, è stata collocata nello spazio antistante la chiesa come è stata restaurata e posta su solida pietra la statua di San Francesco per concludere con una nuova campana all’interno del campanile, un “re” mancante, opera della Pontificia Fonderia Marinelli di Agnone come tutte le altre campane presenti. Un trittico di novità a favore di tutti, dal significato profondo dato dall’acqua sorgente di vita, dal suono delle campane e dalla presenza della statua del Santo di Assisi, il cui ordine da sempre si occupa della chiesa di Sant’Antonio di Padova. m.s.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: