«Situazione particolarmente grave», Montenero di Bisaccia e Riccia dichiarate zona rossa

Nella serata di ieri il Governatore del Molise, Donato Toma, ha emanato due ulteriori ordinanze inerenti l’emergenza Covid-19: quelle ulteriormente restrittive riguardanti i comuni di Montenero di Bisaccia e Riccia dove, negli ultimi giorni, si sono segnalati nuovi casi di positività e possibile rischio diffusione.

[…] Particolarmente preoccupante è la persistenza di un cluster di infezione nel comune di Montenero di Bisaccia, considerata la data di comparsa dei primi positivi, la durata del periodo di incubazione della malattia e l’adozione delle previste misure di sorveglianza attiva ed isolamento domiciliare adottate dal Dipartimento Unico di Prevenzione.

[…] In considerazione della potenziale presenza nella popolazione di casi asintomatici, documentata la necessità di garantire una più rigorosa aderenza da parte dei cittadini alle misure di contenimento e restrizione già in atto e l’implementazione di ulteriori strategie volte ad evitare/contenere la diffusione dei contagi nel territorio limitrofo, viste le tempistiche per l’acquisizione degli esiti dei tamponi sui contatti dei tamponi positivi.

Considerato che la situazione che vede coinvolti i cittadini del Comune di Montenero di Bisaccia risulta di particolare gravità, tenuto conto dell’alto rischio di ulteriore e progressivo incremento che rischia di determinare un grave ampliamento dei focolai di infezione […]

[…] Ferme restando le misure statali, regionali e commissariali di contenimento del rischio di diffusione del virus già vigenti, in aggiunta alle misure adottate con ordinanze del Presidenza della Regione Molise n. 1 del 24 febbraio 2020, n. 3 dell’8 marzo 2020, n. 5 del 14 marzo 2020, n. 6 del 14 marzo 2020 e n. 7 del 15 marzo 2020, confermate con il presente atto e da intendersi formalmente ed integralmente richiamate, a decorrere dal giorno 18 marzo 2020 e fino al 3 aprile 2020, con riferimento al Comune di Montenero di Bisaccia, sono adottate le seguenti, ulteriori misure:

a) divieto di allontanamento dal territorio comunale da parte di tutti gli individui ivi presenti;

b) divieto di accesso nel territorio comunale;

c) sospensione delle attività degli uffici pubblici, fatta salva l’erogazione dei servizi essenziali e di pubblica utilità.

E’ fatta salva la possibilità di transito in ingresso e in uscita dal territorio comunale da parte degli operatori sanitari e socio-sanitari, del personale impegnato nei controlli e nell’assistenza alle attività relative all’emergenza nonché degli esercenti le attività consentite sul territorio e quelle strettamente strumentali alle stesse, con obbligo di utilizzo di dispositivi di protezione individuale.

E’ comunque consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

[…] Il caso di infezione rilevato nel Comune di Riccia, strettamente collegato ad uno dei cluster di Campobasso – viste le rilevanti dimensioni della categoria “contatti stretti” dei soggetti positivi, non sempre facilmente identificabili in tempi brevi e sempre considerando le tempistiche di esecuzione e acquisizione dei risultati del testo microbiologico – rappresenta una condizione di rischio potenziale destinata, in assenza di misure restrittive volte a circoscrivere ed isolare i nuovi focolai, a favorire la diffusione massiva del virus anche nel resto della Regione […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: