Secondo semestre 2016 positivo per la crescita delle imprese molisane, la fotografia di Unioncamere

Secondo trimestre chiuso con il miglior tasso di crescita imprenditoriale: +380 le nuove imprese nate in Molise nel periodo aprile-giugno, +1,09% il tasso di crescita. A fine giugno sono 35.206 le imprese registrate presso la Camera di Commercio del Molise.

Questi i dati salienti sulla nati-mortalità delle imprese molisane nel secondo trimestre dell’anno diffusi come di consueto dall’Ufficio Studi e ricerche di Unioncamere Molise. Nel secondo trimestre del 2016 è tutto il Sud a dimostrarsi più dinamico del resto del Paese. Il tasso di crescita complessivo delle regioni del Mezzogiorno si attesta infatti a  +0,73%, in crescita rispetto agli ultimi due anni, contro lo 0,63% della media nazionale, un valore che ricalca esattamente quello registrato nello stesso periodo del 2015. Tra aprile e giugno il Registro delle imprese delle Camere di commercio in tutta Italia ha fatto registrare un incremento di 38mila unità, di cui 14.500 (il 38,1%) residenti al Sud. Un risultato che evidenzia la crescente partecipazione dell’imprenditoria del Mezzogiorno al saldo nazionale negli ultimi anni: dal 2008 ad oggi, infatti, la quota del saldo nazionale delle aziende del Sud è passata dal 29% al 38,1% del secondo trimestre di quest’anno.

Tornando al Molise il settore che, in termini assoluti, ha registrato il saldo più consistente è stata l’agricoltura (+140 imprese nel trimestre), seguito con saldi più modesti dalle attività professionali, scientifiche e tecniche (+13 imprese) dalle attività manifatturiere (+5 imprese) e dalle imprese di servizio a supporto delle imprese, noleggio e agenzie di viaggio (+5 imprese). Di contro gli unici saldi negativi si registrano per il commercio (-24 imprese nel trimestre), per le imprese di fornitura di acqua, reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti (-1 impresa) e per le imprese di trasporto e magazzinaggio (-1 impresa).

Per quanto riguarda le forme giuridiche, buono il risultato delle ditte individuali con 217 imprese in più, il 57% di tutto l’incremento registrato nel periodo: il rispettivo tasso di crescita (+0,9%) risulta in netto miglioramento a distanza di un anno (+0,35% a giugno 2015). A conferma di un dato ormai strutturale anche nel secondo trimestre del 2016 il miglior tasso di crescita appartiene alle società di capitali (+2,0%) in linea con il risultato dello scorso anno. Miglioramenti si registrano anche per le società di persone che, al contrario dello scorso anno, presentano risultati positivi (+10 imprese, +0,3% il tasso di crescita). Le altre forme giuridiche (forme cooperative e consorzi) chiudono il trimestre con un saldo pari a +18 imprese e un tasso di crescita di +1,6%.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: