Rossetti regala ai Lupi 3 punti importantissimi nel recupero con la Recanatese

CAMPOBASSO-RECANATESE  1-0

Rete: 85’ Rossetti.

Campobasso (4-3-3): Raccichini 6; Martino 5 (82’ Capuozzo sv), Dalmazzi 7, Menna 6, Vanzan 6; Tenkorang 6,5 (44’ Mancini 6), Ladu 5 (72’ Sbardella 6), Candellori 6; Fruscella 5,5 (44’ Rossetti 7,5), Cogliati 5,5 (82’ Di Domenicantonio sv), Esposito 5. A disp: Cicioni, Martinucci, Di Maio, Zammarchi. All. Mirko Cudini.

Recanatese (4-3-3): De Chirico 6,5; Togola 6,5, Ferrante 5, Scognamiglio 5, Guercio 6,5; Titone 6,5 (80’ Senigagliesi sv), Giaccaglia 5 (62’ Bove 6), Brunetti 5,5 (89’ Pennacchioni sv); Liguori 5 (89’ Candidi sv), Sbaffo 6,5 Pezzotti 5,5. A disp: Santarelli, Morazzini, Donzelli, Capitani, Alessandretti All. Pagliari.

Arbitro: Sig. Vincenzo D’Ambrosio Giordano di Collegno (TO). Assistenti: Portella di Frattamaggiore (NA) e Giacomini di Viterbo.

Note: ammoniti: Guercio, Vanzan, Raccichini, Sbaffo, Giaccaglia, Martino, Esposito. Angoli: 5-3. Recupero: 2’+6’. Partita giocata a porte chiuse. Giornata ventosa. Campo in ottime condizioni.

Il Campobasso recupera una delle due partite non giocate nei mesi scorsi, esattamente quella dell’11^ giornata. Ospite la Recanatese che ad inizio campionato era considerata come una delle principali avversarie dei lupi e che invece, a causa soprattutto di una infinita serie di match rinviati per Covid, si è impantanata a metà classifica e non è riuscita più a risollevarsi, cedendo anzi anche alcuni pezzi pregiati come il bomber Pera. Per gli uomini di Cudini si tratta comunque di un avversario di tutto rispetto. L’allenatore rossoblù inoltre deve sopperire ad assenze importanti come quelle di Bontà e Fabriani squalificati, Brenci fuori per problemi alla schiena a cui si è aggiunto all’ultimo minuto Vitali (sostituito dal quasi debuttante Fruscella). Assenza, quest’ultima di Vitali, particolarmente condizionante vista la regola degli under che impone in campo obbligatoriamente un 2002 e Piga è fuori per il resto della stagione per un brutto infortunio al ginocchio.

Al 6’ subito Campobasso pericoloso con una punizione di Ladu appena sfiorata da Esposito in area. Il portiere De Chirico si salva con un intervento tipo bagher di pallavolo. Al 15’ doppia chance di Titone dopo palla persa sanguinosa a centrocampo da Ladu. Raccichini prima e Menna dopo riescono a rimediare. Al 29’ altra palla persa malamente, questa volta da Esposito ed altro contropiede della Recanatese. Raccichini deve uscire alla disperata fuori area abbattendo l’attaccante marchigiano Pezzotti. L’arbitro gli rifila un cartellino giallo perché per fortuna dei rossoblù la posizione dell’attaccante leopardiano era defilata e non da ultimo uomo. Piove sul bagnato in casa rossoblu quando al 40’ si infortuna anche Tenkorang al ginocchio. Tegola pesantissima considerando già le assenze a centrocampo. Infatti Cudini ci mette quasi cinque minuti per decidere le sostituzioni ed alla fine inserisce Rossetti in attacco al posto di Fruscella e Mancini a centrocampo al posto di Tenkorang. Finisce così un primo tempo molto complicato che ha confermato un momento non felicissimo del Campobasso reso ancor più complicato dalle numerose assenze che già c’erano prima del match e che si sono aggiunte nel corso della partita.

La ripresa si apre con una colossale occasione per Esposito al 51’ dopo un rimpallo: il fantasista rossoblù si ritrova a tu per tu con il portiere ospite ma invece di cercare un colpo sotto preferisce concludere di forza scheggiando l’incrocio dei pali. Il match si fa sempre più complicato. Il Lupo non riesce a far gioco e la Recanatese si difende ordinatamente. Cudini alla mezz’ora prova anche a cambiare modulo lanciando un inedito 3-4-3. All’85’, tuttavia, arriva il gol, a quel punto insperato, di Rossetti che di testa anticipa tutti sul primo palo e sigla un gol che vale platino. Una rete da centravanti puro. Gli ultimi 10 minuti (compresi i 6’ di recupero) sono di sofferenza pura ma gli ospiti non riescono mai ad impensierire Raccichini.

Al triplice fischio del direttore di gara arriva dunque una vittoria fondamentale per una squadra che pur attraversando un momento sicuramente non brillante e dovendo fare a meno di tanti elementi importanti ha lottato con tutte le sue forze per portare a casa i tre punti che la proiettano a +4 sulla seconda in classifica generale, con un’altra gara da recuperare, quella contro il Pineto. Intanto domenica trasferta a Piedimonte Matese per un altra gara importantissima. (in home foto Willy)

fonseca

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: