Il ricordo delle Foibe e l’esodo degli istriani nell’incontro con gli studenti del “Pertini”

10 febbraio – “Giorno del Ricordo”. La giornata, voluta dal Parlamento italiano con la legge del 30 marzo 2004, invita tutti gli italiani a celebrare il “Giorno del Ricordo” delle vittime delle foibe e dell’esodo degli istriani, fiumani e dalmati dalle loro terre, alla fine della Seconda Guerra Mondiale.

Per ricordare e approfondire la memoria di questi avvenimenti, mercoledi 21 febbraio, presso l’Auditorium dell’IIS Pertini di Campobasso, gli studenti parteciperanno ad un incontro dal titolo La Generazione del Ricordo – Tra Cinema e Storia. Relatori: Dott. A. Ballarin presidente della FEDERESULI (Federazione Nazionale delle Associazioni degli Esuli). Prof.ssa Marella Pappalardo, docente di lettere e Consigliere Nazionale A.N.V.G.D. / Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia. Il titolo dell’incontro nasce dall’esigenza, come sottolinea la prof.ssa Pappalardo, di trovare strumenti efficaci per ‘generare’ il ricordo delle vicende legate alla definizione del confine nord-orientale d’Italia in prospettiva futura.

Le vicende di 350mila italiani, che, dopo il ‘47 diventano esuli, sono state per cinquanta anni quasi ignorate dalla classe politica e dalla storiografia. Come ricostruire o meglio, costruire una memoria condivisa? Preziosa risulterà sicuramente la testimonianza del dott. Ballarin, presidente della Federazione delle Associazioni degli Esuli, figlio di esuli e quindi coinvolto anche personalmente in un vicenda storica, che ha riguardato direttamente la sua famiglia. Il collegamento con il cinema, poi, non è casuale: ‘il cinema avrebbe potuto fin dall’inizio esprimersi su queste tematiche, per ‘generare il Ricordo’ e diffondere la storia delle terre di frontiera, ma non è successo’ … per generare il ricordo allora, sicuramente assai efficace sarà il linguaggio documentaristico e cinematografico, che, con il suo impatto diretto ed emotivo, aiuterà gli studenti a riflettere e comprendere questa triste e complessa pagina di storia italiana.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: