Prevenzione dei reati sul territorio, week end di lavoro per i Carabinieri

Nei giorni scorsi i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile, nel corso del  servizio di prevenzione e controllo del territorio ed alla circolazione stradale, hanno deferito in stato di libertà un 23enne di Ferrazzano (CB) in quanto veniva sottoposto a controllo in via G. Vico a Campobasso alla guida di un’autovettura con un tasso alcolemico superiore al limite consentito dalla legge. Pertanto la patente di guida gli veniva ritirata ed il mezzo, non essendo di sua proprietà, veniva affidato ad altra persona.

I Carabinieri della Stazione di Campolieto (CB), coadiuvati da quelli dell’Aliquota Operativa del Nucleo Operativo e Radiomobile a seguito delle indagini seguenti la denuncia di furto di materiale agricolo di un valore complessivo pari a circa 2500 euro custodito presso un abitazione rurale di Monacilioni (CB), hanno denunciato per favoreggiamento personale una 50enne del capoluogo la quale, proprietaria di un’autovettura risultata di interesse operativo ai fini delle indagini relative al furto in masseria, aveva fornito ai militari operanti informazioni fuorvianti circa il reale utilizzatore del mezzo, nelle circostanze di tempo e di luogo del fatto reato.

I Carabinieri della Stazione di Campobasso hanno inoltre concluso alcune indagini in materia di reati contro il patrimonio a seguito delle quali le persone individuate quali responsabili sono state denunciate in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria. In particolare, gli accertamenti scaturiti dalla denuncia di furto presentata dal direttore di un noto punto vendita di prodotti per l’igiene della casa e della persona del capoluogo,  hanno portato i militari a denunciare un 34enne di Campobasso, già noto alle Forze dell’Ordine, per il furto di cosmetici di un valore economico complessivo pari a 24 euro. Purtroppo la refurtiva non è stata recuperata.

Inoltre, al termine delle indagini scaturite dalla denuncia del furto di un portafogli avvenuto a fine estate in questa piazza Musenga ai danni di una ragazza 25enne di origini bulgare, residente in provincia di Benevento, i militari hanno deferito per ricettazione in concorso e tentato indebito utilizzo di carte di pagamento un 18enne, già noto alle Forze dell’Ordine ed un 17enne, entrambi di Campobasso. I due sono stati  identificati quali utilizzatori della tessera bancomat di proprietà della denunciante con cui hanno tentato, nelle ore successive al furto, di effettuare prelievi di denaro non andati a buon fine per carenza di fondi sul conto corrente dell’intestataria.

I militari sono inoltre riusciti ad identificare l’autore di una truffa on line messa in atto la scorsa estate da un 51enne di Campobasso, già noto alle Forze dell’Ordine, per condotte analoghe, il quale,  utilizzando un noto sito di annunci on line, aveva pubblicato l’inserzione relativa all’affitto di un appartamento per le vacanze in Cesenatico (FC). Una 19enne turista di origini sarde, interessata all’offerta, aveva  accreditato la somma di 450 euro su una carta postpay intestata al denunciato senza però mai ottenere quanto pattuito, senza che la locazione si realizzasse, rendendosi poi l’uomo di fatto irreperibile.

Infine, a seguito di alcune denunce di danneggiamento di autovetture presentate presso il Reparto da alcuni residenti del capoluogo, è stato individuato colui che nelle notti del 25 e 26 ottobre ha danneggiato i tergicristalli di 3 autovetture parcheggiate sulle pubbliche vie Umberto e Garibaldi . Si tratta di un 43enne di Campobasso, già conosciuto per un episodio analogo nella provincia. Le motivazioni dei gesti sono da ricondurre a meri atti vandalici così come la scelta delle autovetture assolutamente casuale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: