Polo Civico agguerrito contro la maggioranza al Comune: “In sei mesi nessun provvedimento per la città”

polo civico (1)Si è tenuta questa mattina a Palazzo San Giorgio una conferenza stampa convocata dal Polo Civico per fare il punto della situazione dopo sei mesi di amministrazione di centrosinistra.

I consiglieri comunali Francesco Pilone, Marialaura Cancellario, Alberto Tramontano, Michele Coralbo ed Enrico Perretta hanno enunciato, uno per volta, quelli che secondo loro sono i problemi dell’attuale maggioranza che “sta manifestando sempre più uno scollamento, prevedibile, in seno ad un gruppo troppo eterogeneo”. Sul banco degli imputati l’urbanistica e le politiche di governance, temi assolutamente “disattesi nonostante fossero stati dei cavalli di battaglia su cui fondare la propria campagna elettorale nel maggio scorso. Addirittura – afferma Pilone – l’11 novembre scorso è stato nominato legale del Comune, in relazione alla vertenza Esattorie Spa, lo stesso Dirigente di settore Calise, all’ultimo momento utile. Ricordo che dalla vertenza il Comune dovrebbe recuperare 9/10 milioni di euro, che di questi tempi… E invece la nomina il giorno stesso sta a significare totale disinteresse sul tema. Il Comune di Campobasso ha, oltre a sindaco e assessori, 8 consiglieri delegati e commissioni consiliari  – chiude Pilone – che dovrebbero far muovere la macchina comunale come un orologio svizzero. Al momento non siamo neanche ad un orologio a cucù”.

Michele Coralbo, dal canto suo, ritiene che “questa maggioranza senza coesione di mantiene grazie al conferimento di deleghe e contentini ai consiglieri scontenti. L’urbanistica è ferma al palo. Il vicesindaco (Bibiana Chierchia, ndr.) sbandierava in campagna elettorale la creazione di una città verde… I Lavori pubblici? Il bando sul trasporto pubblico? Non si farà e non si lavorerà in questo senso fino al 2015 per cui la Seac continuerà ad offrire lo stesso servizio di trasporto urbano della precedente amministrazione. D’altra parte gli uomini sono gli stessi dell’amministrazione Di Bartolomeo per cui difficilmente qualcosa cambierà…”.

polo civico“E’ stato approvato il Bilancio dell’Ente – ha esordito il consigliere Alberto Tramontano -. Sono stati programmati 150mila euro di spesa per uno studio di vulnerabilità del palazzo comunale, assolutamente discutibile in questi tempi dove noi, ad esempio, avevamo proposto di utilizzare quei fondi per l’abbattimento delle barriere architettoniche della città. In sostanza, Campobasso è governata da una sinistra che non fa cose di sinistra e quasi sempre va a traino delle nostre proposte e mozioni”.

Tramontano ha aperto poi una parentesi sul Movimento 5 Stelle cittadino che “farebbe parte dell’opposizione ma che troppo spesso dimostra di essere la stampella della maggioranza. Se riuscissimo ad unire tutta l’opposizione questa maggioranza non approverebbe neanche una delibera!”.

Su temi di strettissima attualità, invece, si è basato l’intervento del consigliere Marialaura Cancellario. “E’ stata approvata in consiglio l’istituzione del registro per la raccolta dei testamenti biologici quando la costituzione degli stessi potrebbe trasformarsi in un uso distorto di risorse umane e finanziarie di chi si fa promotore di tali registri, come recita una circolare ministeriale. E poi, ad oggi ancora non abbiamo capito il sindaco Battista da che parte stia, dal momento che durante la votazione ha abbandonato l’aula senza farvi più ritorno. Qual è la sua posizione in merito anche alle future azioni da intraprendere ad esempio sulle coppie omosessuali? In sostanza – termina la Cancellario – sono trascorsi sei mesi di nulla pensando alle manifestazioni cittadine volute solo e soltanto da alcuni assessori che vanno avanti per conto loro, senza interpellare il consiglio e spesso anche contro il volere dei propri colleghi di giunta, come ad esempio per Vivi la tua Città dove su 6 assessori hanno votato favorevolmente soltanto in 3″.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: