Polizia Postale, la denuncia dell’FSP provinciale: «Compartimento allo sbando, tuteleremo i diritti del personale»

La denuncia arriva dalla segreteria provinciale di Campobasso dell’FSP Polizia di Stato il cui segretario, Vincenzo Robusto, nella nota inviata ai media porta sotto i riflettori le problematiche che da qualche tempo sono emerse presso il Compartimento di Polizia Postale del capoluogo.

«A Campobasso il Compartimento della Polizia Postale è allo sbando: diritti negati, malcontento e prossime domande di trasferimento tra il personale», questa la denuncia della segreteria FSP, uno dei sindacati di P.S. maggiormente rappresentativi, che da tempo monitora con preoccupazione ciò che accade negli uffici del Compartimento molisano informandone anche il Servizio Polizia Postale di Roma.

«In questi ultimi mesi – afferma Robusto – sono accaduti episodi che hanno generato gravi disfunzioni, violazioni contrattuali e, di conseguenza, un clima di grande tensione tra il personale della Polizia Postale che non è più in grado di lavorare con la necessaria serenità. Un’affollata assemblea sindacale, svoltasi tra il personale, ha portato alla luce il diffuso malessere esistente tra i poliziotti ed il malcontento verso chi, pur avendone il potere, non può o non vuole far funzionare come si deve un ufficio che, viste le delicate materie che tratta, sarebbe importantissimo per le esigenze dei cittadini.

La riorganizzazione interna, più volte annunciata dalla dirigenza, ma mai attuata, è un ulteriore motivo di problematiche e di malcontento. Il personale si sente abbandonato – afferma con amarezza Robusto – E’ davvero un peccato vedere un Compartimento ridotto in queste condizioni e nello stesso tempo sapere che al suo interno vi sono, nel personale attualmente in servizio, professionalità qualificate che potrebbero rendere un eccellente servizio ai cittadini, se ben valorizzate! A questo punto, – conclude il segretario provinciale – dal momento che tra le tante cose meritevoli di intervento ci sono anche evidenti e palesi violazioni contrattuali, daremo mandato ad un legale di tutelare i diritti dei molti poliziotti che appaiono delusi ed amareggiati e che stanno addirittura valutando di lasciare la Polizia Postale di Campobasso e di fare domanda di trasferimento presso altro ufficio di polizia, pur di andare a lavorare in un ambiente più sereno».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: