Polizia di Stato: bilancio dell’attività 2015/2016 all’insegna della prevenzione

pagano raffaele (3)Si svolgerà domani la festa per il 164° anniversario della fondazione della Polizia di Stato con la consueta solenne cerimonia nell’aula magna di via Tiberio. Intanto nella mattinata di oggi il Questore di Campobasso Raffaele Pagano ha tenuto una conferenza stampa di anticipazione di quelli che sono stati i risultati dell’attività dell’istituzione da lui retta nell’anno scorso e nei primi 4-6 mesi del 2016.

“Devo dire che dopo un anno di alti e bassi e di ambientamento da parte mia a Campobasso – ha esordito il Questore – in quello appena trascorso e in corso le cose sono andate decisamente meglio. La parola d’ordine che racchiude un po’ tutta la filosofia mia personale di servizio e del corpo che dirigo è ‘prevenzione’. Prevenzione che, stando ai numeri, ha dato i suoi ottimi frutti”. Nel rimandare la stampa all’enunciazione generale dei risutati alla cerimonia di domani, Pagano si è tuttavia soffermato su alcuni tipi di reato che hanno avuto decrementi interessanti: primo fra tutti la truffa agli anziani, “diminuita drasticamente negli ultimi mesi grazie alla sensibilizzazione portata avanti dalla Polizia di Stato in collaborazione con il Comune e la Scuola. La Polizia è entrata nelle scuole a parlare con i ragazzi – afferma Pagano – per cercare di capire quali sono le problematiche sulle quali intervenire; la Polizia parla quotidianamente con i cittadini, gli anziani, i più deboli che si rivolgono ad essa come punto di riferimento”. Prova ne è l’aumento sensibile delle chiamate al 113, passate da 11.210 a 13.836. Diminuite le rapine, passate da 41 a 33; stabili i furti 2.882 contro 2.881 del 2016. Aumentate le truffe e frodi informatiche, passate da 572 a 598.

Un dato sul quale si concentrerà comunque l’azione della Polizia che si sta muovendo attraverso il monitoraggio di social network e siti e-commerce da parte del reparto postale e delle comunicazioni. “Un elogio particolare lo devo rivolgere al mondo della tifoseria sportiva – ha detto il Questore – I provvedimenti di Daspo sono diminuiti del 60%, segno evidente di una maturità e di un comportamento tenuto durante gli eventi sportivi davvero encomiabile, da grande tifoseria. Altro dato interessante che deve far riflettere è quello relativo alle denunce, diminuite di circa 200 unità. C’è poi il dato degli immigrati: abbiamo concesso 857 permessi di soggiorno ex novo. Attualmente vi sono sul territorio regionale 4.309 extracomunitari soggiornanti più 2.819 ai quali è stato rinnovato il permesso. Un numero immenso gestito in maniera encomiabile dall’ufficio preposto”.

Infine un dato curioso: concessi 1.100 nuovi porti d’arma da caccia, fucili. Un numero che fa felice sicuramente gli appassionati dell’arte venatoria ma che significa anche ulteriori possessori di un’arma da fuoco. In questo caso non c’è prevenzione che tenga…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: