Mensa degli Angeli, la replica di Marialaura Cancellario alle parole del Vescovo Bregantini

mensa poveri (1)“La Curia affitta i propri locali e poi chiede di utilizzare le strutture comunali per i servizi”. Questa in sostanza l’accusa che l’opposizione al Comune di Campobasso avrebbe mosso nei confronti della Chiesa del capoluogo, più precisamente al suo Vescovo Monsignor Giancarlo Bregantini, in merito all’utilizzo dell’asilo di via Monte San Gabriele come mensa dei poveri, servizio ritenuto necessario per una città come Campobasso.

La stessa minoranza aveva presentato al sindaco Antonio Battista una mozione per conoscere i motivi per cui la struttura fosse stata data in concessione in fretta e furia per la visita di Papa Francesco alla Curia in modo assolutamente gratuito, in questi tempi di magra… Domanda assolutamente legittima che i consiglieri hanno rivolto al sindaco; provocazione invece secondo Monsignor Bregantini che in tv ha affermato che “questa è una città dove è facile far polemica ma difficile costruire… E’ facile criticare – ha ribadito il vescovo – vengano invece  i consiglieri a condividere con noi questa mensa, vengano  a mangiare alla mensa. Di certo – si augura il vescovo –  si perfezionerà  la convenzione tra la Caritas e il Comune di Campobasso per un servizio offerto gratuitamente a tanti, forse troppi, cittadini che non riescono ad arrivare a fine mese. Va precisato che [highlight]la Curia non ha nulla in  contrario per una definizione dell’affitto[/highlight] proprio perché è grata fin dall’inizio all’amministrazione comunale per il dono dell’immobile. Ma  fare polemica per il gusto dell’attacco pseudo politico è da deprecare».

[divider]

“Apprendo con stupore e amarezza l’intervento dell’arcivescovo Giancarlo Maria Bregantini, che ha innescato una polemica contro le minoranze di Palazzo San Giorgio”, questa la replica del consigliere comunale di Democrazia Popolare Marialaura Cancellario. 

“Nessuno mai ha messo in discussione la lodevole iniziativa della ‘Mensa degli Angeli Papa Francesco’ e la preziosa attività svolta dalla Caritas – ha proseguito –, ma noi siamo stati chiamati a essere i garanti dei cittadini, di fronte ai quali non possiamo tirarci indietro nel difficile ruolo dell’opposizione. [highlight]Purtroppo, quello che si evince dalla nota stampa di Sua Eccellenza Bregantini è la sua intromissione, da uomo di Chiesa, in una vicenda politico-amministrativa della città di Campobasso.[/highlight] Il problema è che le parole dei consiglieri comunali di minoranza sono state travisate ed estrapolate da un concetto molto più ampio. Come gruppi di minoranza avevamo presentato una mozione sull’argomento, perché [highlight]noi volevamo delle risposte dal primo cittadino.[/highlight] Abbiamo chiesto al sindaco Antonio Battista come mai alla data del consiglio comunale di martedì scorso ancora non fosse stato sottoscritto un accordo tra il Comune di Campobasso e la Curia arcivescovile di Campobasso-Bojano, che sugellasse ogni aspetto normativo dell’intesa, sia dal punto di vista amministrativo che da quello di ogni eventuale responsabilità in sede civile e penale. Le sterili polemiche, come le ha definite Bregantini che ha attaccato a mezzo stampa le minoranze a Palazzo San Giorgio, non ci appartengono, perché noi lavoriamo per il bene dei cittadini.

Accetto, comunque – ha concluso Marialaura Cancellario – , l’invito di Bregantini di sedermi a mensa con i poveri, visto che ho trascorso gran parte della mia vita a servizio delle persone più bisognose”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: