Mariantonietta Fappiano nella nazionale B di tiro a volo sognando… le Olimpiadi

La passione di Mariantonietta Fappiano per il tiro a volo nasce quando aveva soltanto 14 anni. Appena adolescente scopre l’adrenalina che provoca la capacità di colpire quel bersaglio in volo con un’arma da fuoco. Quella scoperta si trasforma per lei in una vera e propria della disciplina sportiva.

Allenamenti, gare, trofei e oggi Mariantonietta Fappiano, campobassana, è una delle otto donne chiamate a far parte della Squadra nazionale B di tiro a volo. Una grande soddisfazione per questa giovane studentessa di Ingegneria informatica e per la regione Molise ma anche uno straordinario riconoscimento per una disciplina sportiva purtroppo ancora poco conosciuta e ancora meno praticata dalle donne.

Il primo trofeo di Mariantonietta arriva a Lignano Sabbiadoro il 28 settembre 2015 con la medaglia d’argento al trofeo Coni. L’anno successivo a Lonato del Garda vince il trofeo “Pristini” e con il punteggio tecnico passa nella categoria juniores. Si piazza al quinto posto durante la finale del campionato italiano 2020. E  a febbraio 2021 arriva la promozione nella nazionale italiana B.

«Sono soddisfatta ed entusiasta – ha detto Mariantonietta – Non mi aspettavo questo riconoscimento anche se i buoni punteggi dell’ultimo anno lasciavano ben sperare. Il prossimo traguardo? Le gare nazionali, i gran premi e poi… Chissà… vedremo! Magari le Olimpiadi che sono il sogno di ogni atleta».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: