Lupi, partita perfetta. I ragazzi di Cudini reagiscono con autorità alla sconfitta di Palermo e stendono la Paganese (GALLERY)

CAMPOBASSO-PAGANESE 2-0

Reti: 14’ Di Francesco, 46’ Rossetti.

Campobasso (4-3-3): Raccichini 6,5; Fabriani 6,5, Menna 6,5, Dalmazzi 6,5, Pace 7 (71’ Vanzan 6); Candellori 6,5, Bontà 6,5, Tenkorang 6,5; Vitali 8 (87’ Emmausso sv), Rossetti 7,5 (87’ De Biase sv), Di Francesco 6,5 (71’ Liguori 6). A disp: Zamarion, Coco, Martino, Nacci, Ciocca, Magri All. Cudini.

Paganese (3-5-2): Baiocco 6; Sbambato 5 (46’ Scanagatta 6), Schiavino 5,5, Murolo 5,5; Sussi 5,5 (46′ Viti 6), Volpicelli 6, Tissone 5 (55′ Zito 6), Firenze 6, Zanini 5,5 (58′ Perlingieri 6); Castaldo 5; Iannone 5 (46′ Piovaccari 6). A disp: Pellecchia, Caruso, Pica, Guadagni, Del Regno. All. Grassadonia.

Arbitro: Sig. Giuseppe Collu di Cagliari. Assistenti: Politi di Lecce e Belsanti di Bari. IV ufficiale: Zucchetti di Foligno.

Note: ammoniti Schiavino, Zito. Angoli: 3-2. Recupero: 0’+ 4’. Pomeriggio estivo. Campo in buone condizioni. Spettatori 3000 circa di cui circa 250 ospiti.

Il Campobasso torna tra le mura amiche a distanza di sette giorni dalla partita contro la Fidelis Andria andata alla ribalta delle cronache per il gesto di fair play compiuto dai giocatori di Cudini che restituirono un gol ai pugliesi (tra qualche polemica ed incomprensione).

Questa volta a fare visita ai rossoblù è la temibile Paganese dell’ex Salernitana Grassadonia che giunge in Molise da quinta forza del campionato e sostenuta da quasi trecento supporters. Nei padroni di casa ci sono le novità di Pace come terzino sinistro e Vitali in attacco dal primo minuto. Negli ospiti invece il temibile bomber Piovaccari siede inizialmente in panchina. Passano soltanto sessanta secondi e la Paganese fa capire subito che pomeriggio sarà: girata a volo da dentro l’area di Iannone fuori di un soffio con Raccichini battuto. Al 10’ ancora ospiti vicinissimi al vantaggio con Volpicelli che dentro l’area piccola in sospetto fuorigioco colpisce a botta sicura su un tiro sbilenco di Castaldo. Raccichini è miracoloso.

Il Campobasso però finalmente si scuote al 12’ con un cross di Fabriani sul quale si avventa di testa Di Francesco; la risposta del portiere Baiocco è eccellente. Passano soltanto due minuti però ed i rossoblù passano in vantaggio: grande azione sulla destra di Vitali che supera due avversari, mette in mezzo, il portiere non trattiene e Di Francesco si avventa sul pallone vagante lungo la linea di porta. Il gol galvanizza i lupi che continuano ad attaccare con Rossetti che ha un gran pallone da Dalmazzi ma incespica un po’ davanti al portiere defilato. Minuto 32, ancora Campobasso: cross di Candellori, spizza Tenkorang di testa e Vitali di controbalzo prova un gran gol ma la sfera si alza troppo sopra la traversa. I ragazzi di Cudini giocano bene. Al 38’ bella azione corale Vitali-Rossetti-Fabriani con quest’ultimo che dal vertice destro dell’area piccola scaraventa però un tiraccio alto sopra l’incrocio. E’ l’ultima emozione di un primo tempo davvero gradevole con due squadre che si sono affrontate a viso aperto e che hanno offerto un ottimo spettacolo anche dal punto di vista tecnico.

La ripresa si apre come si era chiuso il primo tempo: Campobasso in attacco e subito in gol. Grande cavalcata sulla sinistra di Pace che sfugge ad un avversario e mette in mezzo per Rossetti che in un fazzoletto di campo riesce a stoppare, eludere l’intervento di un avversario e mettere la palla sotto la traversa. E’ il 2-0 di un Lupo famelico. Al 52’ ci prova anche Candellori da fuori area ma la conclusione è alta. Un minuto dopo lo imita capitan Bontà. La Paganese sembra aver subito il colpo del doppio svantaggio. Al 60’ Rossetti ha il match ball per chiudere definitivamente l’incontro ma sul bel cross di Fabriani il suo colpo di testa, tutto solo al limite dell’area piccola è sbilenco graziando così il portiere ospite. Trascorrono i minuti ma le occasioni sono solo del Campobasso. Al 75’ controllo e tiro di Tenkorang dalla distanza e ottima risposta di Baiocco. Al 76’ contropiede Liguori-Rossetti con il tiro a giro di quest’ultimo di un soffio sopra il montante.

Dopodiché il Lupo si ferma decidendo di amministrare il doppio vantaggio e la Paganese non ha la forza per cercare di rimettersi in carreggiata. Arriva dunque la prima vittoria casalinga da parte di un Campobasso perfetto autore di una prestazione autorevole contro un’ottima squadra che ha subìto per quasi tutta la partita. Grande risposta caratteriale e di gioco da parte degli uomini di Cudini. Finora non c’è stata nessuna squadra che ha messo sotto Bontà e compagni dal punto di vista del gioco.

GCM

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: