“Lab – L’isola che c’è” con i comitati referendari per restituire la sovranità agli elettori

“Siamo ben felici, visto che abbiamo a disposizione lo strumento del referendum, di utilizzarlo con tutte le forze che una società semplice, corretta e combattiva deve esprimere e a noi non mancano queste risorse”. Lo ha detto l’esponente del comitato “Lab-L’isola che c’è” di Campobasso, Michele Durante, partecipando alla presentazione della petizione popolare, indetta dai comitati “Per il no per la democrazia costituzionale” e “Contro l’Italicum per la democrazia”, per restituire la sovranità agli elettori che si è tenuta nella sala Mancini del Comune di Campobasso.

Gli stessi comitati sosterranno anche il “Sì” ai due quesiti referendari proposti dalla Cgil sull’abrogazione dei voucher e sulla responsabilità solidale negli appalti su cui i cittadini saranno chiamati ad esprimersi il prossimo 28 maggio. “Se negli ultimi tre anni, a livello legislativo – ha aggiunto – si fosse agito negli interessi della nostra società e non a garanzia degli interessi di una parte, quella più forte, probabilmente non ci troveremo a celebrare un referendum all’anno. Ma ci saremo anche questa volta con tutte le nostre forze – ha concluso Durante – per sostenere le ragioni dei più deboli”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: