La Molisana a Cibus 2016 forte di performance lusinghiere. Attesa per l’evento stampa Molise calling

Rossella e Giuseppe Ferro
Rossella e Giuseppe Ferro

Il trend positivo continua: La Molisana, quinto pastificio in Italia raccoglie grandi soddisfazioni e guarda con fiducia al futuro. In controtendenza con il calo nazionale delle vendite di pasta di grano duro, La Molisana continua il suo percorso di successo puntando sull’innovazione di prodotto e sul processo industriale. “L’obiettivo principale è la crescita a valore – afferma l’amministratore delegato, Giuseppe Ferro – rispetto a quella a volume attraverso azioni mirate come l’incremento della brand awareness, per favorire la fidelizzazione del consumatore, la pianificazione di strategie che riducano sempre di più la leva promozionale, l’ampliamento dell’offerta a scaffale, accostando alla linea tradizionale di semola di grano duro i nuovi prodotti integrale, gluten free, extra di lusso”.

La Molisana dedicherà il 2016 proprio alla linea benessere e al dialogo con il target group, sempre più esteso, di consumatori che tengono in modo particolare alla cura di sé, selezionando con attenzione i prodotti che acquistano perché siano di alta qualità. “Cominciamo già a registrare i primi riscontri  positivi sulle vendite della neonata linea delle Integrali – racconta soddisfatta il Direttore Marketing, Rossella Ferro – alla quale siamo giunti dopo mesi di sperimentazione sulla scelta della miscela più idonea”. Anche le performance sui mercati esteri crescono a due cifre: nel primo trimestre del 2016, infatti, si è registrato un incremento pari a + 47% a volume e +50% a valore rispetto all’anno precedente. La Molisana è apprezzata in particolar modo in Usa, Canada, Giappone, Penisola Iberica e Brasile. “Da oltre 100 anni una sola ricetta: grani pregiati e decorticati a pietra, acque oligominerali iposodische e aria pura di montagna – dice il direttore dell’impianto, Flavio Ferro – Siamo mugnai da quattro generazioni,  abbiamo affinato l’arte di scegliere solo i grani più pregiati e ricchi di proteine. L’acqua è un elemento prezioso  per una pasta eccellente. Quella che noi utilizziamo sgorga nel cuore del parco del Matese. Infine l’aria: a 700 metri d’altezza è pura ed incontaminata, alleata preziosa per un’essiccazione sana”. Tracciabilità ed origine della materia prima, scelte responsabili ed ecosostenibili: un business model unico grazie alla filiera integrata.

cibus2014_6La Molisana al Cibus di Parma dal 9 al 12 maggio – All’appuntamento del Cibus 2016 La Molisana si presenta con uno stand rinnovato nella forma e nei contenuti in cui il grano sarà l’indiscusso protagonista. Mugnai per passione da oltre 4 generazioni, i Ferro del grano duro hanno un vero e proprio culto e hanno affinato nel tempo l’arte di scegliere le varietà più pregiate che lavorano con dedizione e cura maniacale nei Molini aziendali. “Il grano che selezioniamo da anni facendoci guidare dall’istinto e dall’esperienza dei sensi – spiega Rossella Ferro, Direttore Marketing – viene decorticato a pietra applicando le tecnologie più evolute a metodi tradizionali di lavorazione per purificarlo con dolcezza e ottenere dalla macinazione solo il cuore, ricco di sapore e proprietà nutritive. Un plus apprezzato come indice sintetico di qualità che l’azienda ha scelto di esprimere anche sul pacchetto”.

Nel caotico affollarsi di stimoli della fiera La Molisana accoglierà i suoi ospiti in un rasserenante campo di grano, concepito senza filtri e barriere, che vivranno il marchio come un’esperienza capace di coinvolgere tutti i sensi a cominciare dal piacere tattile e olfattivo di calpestare profumate spighe color dell’oro. Centrale come sempre l’esperienza di consumo che prenderà corpo nelle esperte mani del corporate chef Nicola Vizzarri e si tradurrà in deliziosi assaggi rigorosamente espressi che cattureranno il palato e l’olfatto.

Marketing territoriale – Molise calling – L’11 maggio alle ore 11, presso lo stand del Cibus, evento stampa Molise Calling: con Shockino il cioccolatino componibile, un prodotto dal forte contenuto di innovazione, pluripremiato nella categoria food design e nato dalla creatività dei designer Piergiorgio Carozza e Gabriele Cossu. “Il food design si occupa di progetti in campo alimentare e deve produrre soluzioni efficaci per la fruibilità del cibo in precisi contesti e situazioni – affermano Carozza e Cossu – Per noi è importante riportare l’attenzione sulla promozione del territorio e le sue ricchezze enogastronomiche, anche attraverso progetti e processi inediti di food, senza però mai perdere di vista la tradizione e la cultura del luogo”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: