“La misericordia è nei gesti quotidiani”, ricorre oggi la XX edizione della Giornata nazionale della Colletta Alimentare

Adv_Mezza_250x170.inddA partire da stamattina anche in Molise si sta svolgendo la XX edizione della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, promossa a livello nazionale dalla Fondazione Banco Alimentare. Almeno 1000 volontari in circa 100 punti vendita di tutta la regione invitano a donare alimenti a lunga conservazione come alimenti per l’infanzia, tonno in scatola, sughi e pelati, olio d’oliva, riso, legumi e biscotti, che verranno distribuiti a 41 strutture caritative convenzionate (mense per i poveri, comunità per minori, banchi di solidarietà, centri d’accoglienza, ecc. ) che in Molise aiutano 6.405 persone bisognose.

A livello nazionale, i poveri assistiti dalla Rete Banco Alimentare, cui aderisce il Banco Alimentare di Abruzzo e Molise, sono 1.560.000, mediante 8.100 enti convenzionati. Le donazioni di alimenti ricevute andranno a integrare quanto il Banco Alimentare dell’Abruzzo recupera grazie alla sua attività quotidiana, combattendo lo spreco di cibo: nel 2015, ha distribuito 244 tonnellate di alimenti, di cui 41 quelle provenienti dalla Colletta Alimentare.

colletta-alimentare-1 colletta-alimentare-2Quella 2016 è un’edizione particolarmente importante per il Banco Alimentare di Abruzzo e Molise, che nacque proprio in occasione della prima Colletta Alimentare: era il 1997 e oggi, dopo quasi vent’anni, è la più importante realtà di aiuto ai poveri delle due regioni. Come ogni anno, la Colletta Alimentare è occasione di riflessione, grazie alle ormai famose “dieci righe”. Quelle del 2016 sono tratte dal discorso di Papa Francesco ai partecipanti al Giubileo degli Operatori di Misericordia il 3 settembre scorso: “Non si può distogliere lo sguardo e voltarsi dall’altra parte per non vedere le tante forme di povertà che chiedono misericordia… la misericordia di Dio non è una bella idea, ma un’azione concreta” La misericordia non è un fare il bene “di passaggio”, è coinvolgersi lì dove c’è il male, dove c’è la malattia, dove c’è la fame, dove ci sono tanti sfruttamenti umani. […] La verità della misericordia, infatti, si riscontra nei nostri gesti quotidiani che rendono visibile l’agire di Dio in mezzo a noi. […] Voi esprimete il desiderio tra i più belli nel cuore dell’uomo, quello di far sentire amata una persona che soffre”.

La Giornata Nazionale della Colletta Alimentare gode dell’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, ed è resa possibile grazie alla collaborazione dell’Esercito Italiano e alla partecipazione di volontari aderenti all’Associazione Nazionale Alpini, alla Società San Vincenzo De Paoli, alla Compagnia delle Opere Sociali.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: