Il Campobasso vince a Rieti e conquista la serie C

RIETI-CAMPOBASSO 1-2

Reti: 11′ Vari, 17′ Esposito, 20′ Candellori.

Rieti (4-4-2): Saglietti, Sadek (46′ Tiraferri), Zona, Orchi, Giannetti, Scognamiglio, Vari (77′ Falilò), Marchi (65′ Mattei), Prandelli, Tirelli, D’Alessandris. A disp.: Scaramuzzino, Gualtieri, Montesi, Magliozzi, Tunkara, Nobile. All. Raffaele Battisti.

Campobasso (4-3-3): Raccichini, Fabriani, Vanzan, Ladu (84′ Tenkorang), Menna, Dalmazzi, Bontà, Candellori, Cogliati (18′ Rossetti), Esposito (85′ Brenci), Vitali. A disp.: Oliva, Sbardella, Martino, Mancini, Fruscella, Di Domenicantonio. All. Mirko Cudini.

Arbitro: Sig. Angelo Tomasi di Lecce. Assistenti: Piccinini di Ancona e Preci di Macerata.

Note: ammoniti Marchi, Sadek, Scognamiglio, Prandelli, Vitali. Osservato un minuto di raccoglimento prima del fischio d’inizio. Angoli: 3-3. Recupero 2’pt+6’st Gara disputata a capienza ridotta con circa 600 spettatori di cui almeno 300 da Campobasso. Giornata di sole estiva.

Finalmente! I rossoblu rimontano il Rieti e conquistano la C con 180′ di anticipo. Festa grandissima sugli spalti a Rieti, esplode di gioia la tifoseria anche in città.

La domenica perfetta. Il Campobasso va a prendersi a Rieti una promozione strameritata, con due giornate di anticipo sulla conclusione del campionato. E’ serie C per i rossoblù, che mancavano dal terzo livello del calcio italiano dal lontanissimo 1989, quando ancora esistevano la C1 e la C2. Trentadue anni fa. La domenica perfetta, 13 giugno 2021, da consegnare alla storia, la prima promozione matematica conquistata lontano da casa dopo le altre, ormai di tanto tempo fa, che tante volte abbiamo ricordato e ricordato ancora. Non era invece per nulla partita bene, questa domenica. Col Campobasso che dopo appena 11’ si prende un bello schiaffone in faccia, da Vari che porta in vantaggio il Rieti. Sono passati appena 11’, la difesa rossoblù si addormenta e paga dazio. In contemporanea arriva il vantaggio della Recanatese a spese del Notaresco. La squadra ha il merito di reagire subito e di rovesciare l’esito del match in poco più di 10’, rispondendo immediatamente ai desiderata dei numerosi tifosi al seguito (circa 250). Al 19’ Vittorio Esposito fs tutto da solo al limite dell’area, va in orizzontale prima di incrociare il destro sul secondo palo, alle spalle di Saglietti. Poi, quattro minuti più tardi, è Candellori a beneficiare di un sapiente tocco dello stesso Esposito, Kevin porta così avanti il “lupo” per il gol più importante del campionato.

La Recanatese va sul 2-0, e la giornata si colora di rossoblù. C’è ancora da soffrire, però, per ottenere il sigillo matematico per l’accesso in serie C. Il Notaresco, tra la fine della prima frazione e l’inizio della seconda, pareggia (risultato che non metterebbe in discussione il verdetto). Ma dal “Tubaldi” piovono ancora gol, i giallorossi leopardiani si portano sul 4-2. Il Notaresco risale fino al 4-4, c’è ancora da soffrire, visto anche un gol annullato al Rieti al 94′. I tifosi rossoblù, accorsi in buon numero, anche da Brescia, Modena, Viterbo, Bologna, Roma, Arezzo, avvertono la “storicità” del momento ed incitano a gran voce la squadra. Non brilla per sportività lo spar uto pubblico di casa, che fa il paio con la disorganizzazione del club, incapace di gestire ingressi ed accrediti, soprattutto di parte ospite. SERIE C!

s.s.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: