I Lupi lasciano la serie D con una sconfitta indolore. A Pineto finisce 3-2 con i locali che conquistano i play-off

PINETO-CAMPOBASSO 3-2

Reti: 18′ Baldinini, 35′ Minnozzi, 71′ Di Domenicantonio, 72′ Zammarchi, 85′ Del Mastro.

Pineto: Mercorelli, Mesisca, Paoli, Pepe. Baldinini, Bugaro (74′ Cernaz), Minnozzi (46′ Ciarcelluti, 82′ Del Mastro), Della Quercia (63′ Camplone), Minincleri, Mastrippolito (76′ Restaneo), Bertolo. A disp.: Mejri, Sabatini, Galeano, Cavaliere. All. Marco Pomante.

Campobasso: Oliva, Sbardella, Capuozzo (85′ Martino), Brenci (55′ Candellori), Menna, Dalmazzi, Zammarchi (82′ Di Maio), Tenkorang, Rossetti, Di Domenicantonio (80′ Fruscella), De Biase (63′ Vitali). A disp.: Raccichini, Vanzan, Bontà, Martinucci. All. Mirko Cudini.

Arbitro: Sig. Giovanni Agostoni di Milano. Assistenti: Caputo di Benevento e Russo di Torre Annunziata.

Note: ammoniti: Brenci. Spettatori 300 circa di cui una cinquantina da Campobasso. Angoli 6-3. Recupero 1’pt+5’st.

Il Campobasso saluta la serie D con una sconfitta, la quarta della stagione, che più dolce non si può! Mirko Cudini, contro un Pineto determinato a centrare un posto nei play-off, schiera ancora le seconde linee come già in precedenza nel turno infrasettimanale contro il Fiuggi. In una giornata caldissima (circa 35°C) i Lupi, entrati con un cordialissimo ‘pasillo’, lasciano fare la squadra locale che nel giro di mezzora si trova in vantaggio per 2-0 grazie alle reti di Baldinini (18′) su angolo dalla destra di Oliva e preciso colpo di testa, e di Minnozzi che raddoppia al 35′ con un bel fendente a giro che si insacca alle spalle del numero 1 rossoblu. Il Campobasso comunque c’è e reagisce soprattutto nella seconda metà di gioco quando Cudini opera diversi cambi facendo entrare prima Candellori e Vitali, poi Fruscella, Di Maio e Martino. Il gol del 2-1 momentaneo lo realizza Simone Di Domenicantonio dopo una splendida percussione in area di Rossetti che gli porge una palla facile facile da insaccare alle spalle di Mercorelli. Passano soltanto 60 secondi e Zammarchi firma il 2-2 (seconda rete stagionale per lui) approfittando di una mezza papera dell’estremo abruzzese per buttarla dentro. Dopo una bella sgroppata di Rossetti che macina 70 metri di campo palla al piede ma si perde sul più bello, al’85’ arriva la rete del definitivo 3-2: ancora calcio d’angolo e questa volta è bravo il neo entrato Del Mastro, al volo, a siglare il gol-vittoria che vale la zona play-off per i biancazzurri.

A fine partita, siparietto stile “C’è posta per te” da parte del calciatore pinetese Marco Ciarcelluti che, anello alla mano, ha chiesto alla sua Eleonora di sposarlo tra gli applausi dei compagni. Fuori ai cancelli, invece, una ventina di fedelissimi rossoblu a salutare gli eroi di questo campionato per un’ultima volta. Chissà, molti di loro li ritroveremo l’anno prossimo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: