ELEZIONI 2018 – Aida Romagnuolo (Lega) sulla riforma della Polizia locale regionale

Tante, troppe volte si è “chiacchierato” su una eventuale riforma della Polizia locale regionale e questo, anche con buoni propositi, con impegno e determinazione sia da parte delle associazioni che delle istituzioni ed uffici regionali.

Polizia locale, si badi bene, che rappresenta una tra le condizioni primarie per un ordinato svolgimento della vita civile, sociale ed imprenditoriale al fine di incrementare i livelli di sicurezza urbana nel territorio regionale, e nel pieno rispetto dell’esclusiva competenza statale in materia di ordine pubblico e sicurezza. E’ questo il momento, di pensare seriamente e concretamente ad un riordino e riforma della disciplina regionale in materia di polizia locale e Sicurezza urbana, ormai non più procrastinabile.  Il Molise, deve finalmente mettere in campo una politica di sostegno e di coordinamento delle attività di Polizia Locale, al fine di assicurare un efficace ed omogeneo svolgimento dei relativi compiti a livello territoriale e, al tempo stesso, un concreto sviluppo di politiche integrate per la sicurezza regionale.

Il Molise, al fine di assicurare la collaborazione, l’uniformità operativa e l’integrazione delle attività dei corpi e dei servizi di polizia locale, dovrà costituire una struttura di coordinamento regionale al fine di promuovere il coordinamento tra comandi di Polizia locale nei casi in cui, i fenomeni o avvenimenti rilevanti, interessino il territorio di più comuni o provincie, oppure dove si richieda, data la gravità o l’allarme sociale, l’azione coordinata della Polizia locale.

Bisognerà investire sostanziose risorse economiche, per promuovere i bandi di concorso per l’assunzione su base regionale di personale della Polizia locale e mettere a disposizione del personale mezzi ed alta tecnologia (banca dati e sala operativa). L’obiettivo sarà quello di creare uniformità tra tutto il personale della Polizia locale, con la priorità assoluta di potenziare le azioni di vigilanza e di controllo su tutto il territorio regionale. La sicurezza, è un bene primario per tutti i molisani e quindi bisognerà affrontare una buona volta per tutte, la Riforma della Polizia locale regionale, contribuendo con le Forze di polizia ad una maggiore tranquillità da parte del cittadino, oggi troppo insicuro a casa propria.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: