Derby dei Lupi all’Avellino. Il Campobasso incassa la quinta sconfitta casalinga

CAMPOBASSO-AVELLINO 0-3

Reti: 18’ Maniero, 79′ De Francesco, 92’ Mastalli.

Campobasso (3-4-1-2): Raccichini; Menna, Bontà, Sbardella; Candellori, Tenkorang, Persia (81′ Giunta), Pace; Ladu (46′ Liguori); Rossetti (59’ Vitali), Parigi. A disp.: Zamarion, Vanzan Nacci, Dalmazzi, Emmausso, Martino, De Biase, Fabriani, Magri. All.: Cudini.

Avellino (3-4-3): Pane; Silvestri, Dossena, Scognamiglio (73′ Rizzo); Ciancio, Carriero (85′ Mastalli), Aloi, Tito; Kanoute (73′ Micovschi), Maniero (70′ Plescia), Di  Gaudio (73′ De Francesco). A disp.: Pezzella, Sbraga, Gagliano, Messina, Matera, D’Angelo, Mignanelli. All.: Braglia.

Arbitro: Sig. Alessandro Di Graci di Como. Assistenti: Lattanzi di Milano, Maninetti di Lovere. IV Ufficiale: Di Marco di Ciampino.

Note: ammoniti Menna, Sbardella, Cudini (C), Scognamiglio, Silvestri (A). Espulso: al 64′ Sbardella per proteste. Angoli: 4-3. Recupero: 2’+5’. Spettatori 2.500 circa di cui 350 da Avellino.

L’Avellino esce vittorioso dal rettangolo di gioco del Romagnoli al termine di una gara nella quale gli uomini di mister Braglia hanno avuto quasi sempre il pallino del gioco in mano. I primi minuti sono tutti di marca biancoverde.

Prima Maniero e poi Kanoute mettono paura alla retroguardia di casa che, tuttavia, riesce a sventare i pericoli. Al 13’ si vedono i lupi molisani: Parigi scocca un bel tiro dal limite dell’area, Pane respinge, la palla finisce sui piedi di Rossetti il cui tiro viene allontanato in fallo laterale. Un giro di lancette e l’Avellino risponde con un contropiede di Kanoute che serve Di Gaudio, ma il tiro dell’attaccante biancoverde finisce a lato. Il gol è nell’aria. Al 18’ Kanoute, lanciato verso la porta, tenta il tiro, Bontà si oppone bene ma la palla resta nella disponibilità del numero 7 biancoverde che serve l’accorrente Maniero che, dall’altezza del dischetto del rigore, batte Raccichini. Il Campobasso non subisce il contraccolpo psicologico dello svantaggio e al 25’ va vicino al pari: Parigi vede e serve Rossetti libero al limite dell’area, il numero 9 si incunea e fa partire un tiro insidioso che Pane all’ultimo istante respinge di piede allontanando la palla. Allo scadere della prima frazione di gioco è di nuovo Maniero, servito da Kanoute in area di rigore, a tentare la conclusione, con un tiro al volo di esterno che sfiora di poco il palo.

Nella ripresa il gioco stenta a decollare. Al 59’ su un affondo Rossetti accusa un dolore muscolare e chiede immediatamente il cambio, al suo posto entra Pablo Vitali. Al minuto 64 il Campobasso resta in dieci uomini, a causa dell’espulsione per doppia ammonizione di Luca Sbardella. I rossoblù, con il passare dei minuti iniziano a soffrire l’inferiorità numerica e l’Avellino ne approfitta per raddoppiare. Alla mezzora il neoentrato De Francesco riceve palla e dai 25 metri fa partire un forte e preciso tiro che si infila nell’angoletto destro della porta difesa da Raccichini. Nel primo dei cinque minuti di recupero arriva il tris degli irpini. Micovschi sfonda sulla destra mette al centro e per Mastalli è un gioco da ragazzi depositare la palla nel sacco. Finisce con una sconfitta il 2021 (nona totale e quinta in casa) del Campobasso in attesa del nuovo anno e del mercato di riparazione che aprirà  il prossimo 3 gennaio.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: