Dai domiciliari al carcere un 45enne campano

Personale del Commissariato di Polizia di Termoli, nell’ambito dei servizi di controllo volti al  contenimento della diffusione del virus da COVID – 19, disposti dal Questore di Campobasso, dr. Giancarlo Conticchio, nei giorni scorsi ha intercettato in un comune del basso Molise un uomo a bordo di una vettura Fiat 500, che a detta dello stesso era stata noleggiata in un agenzia della provincia di Napoli.

L’uomo, A.G., 45 anni originario di Scafati (SA), è stato sanzionato amministrativamente in quanto si trovava in giro senza le dovute motivazioni. Lo stesso, da successivi accertamenti effettuati dagli agenti, risultava sottoposto alla misura alternativa della detenzione domiciliare con permesso di uscire, non avendo al seguito la carta precettiva, come previsto dal provvedimento del Giudice, che avrebbe dovuto esibire ai controlli di Polizia. L’auto guidata dall’uomo è stata sottoposta ad una serie di accertamenti, dai quali è emerso che la stessa possa essere verosimilmente provento di furto e per questo immediatamente sequestrata. Il conducente, A.G., veniva pertanto denunciato per il reato di ricettazione e per l’inosservanza del provvedimento del Giudice.

Gli agenti del Commissariato provvedevano a segnalare i fatti al Tribunale di Sorveglianza ed il Giudice disponeva pertanto la revoca della misura alternativa della detenzione domiciliare e l’immediata carcerazione dello stesso, che veniva immediatamente condotto presso la Casa Circondariale di Larino.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: