Controlli a tappeto della Polizia di Stato, due espulsioni e 20mila euro di multe

Potenziata, anche nei giorni scorsi, l’attività di prevenzione espletata dalla Polizia di Stato di Campobasso. Il Questore Pagano ha infatti pianificato ulteriori servizi straordinari di controllo del territorio, finalizzati a garantire una maggiore sicurezza e a contrastare ogni forma di illegalità, accrescendo gli standard di sicurezza attraverso una più organica e capillare presenza sul territorio di personale della Polizia di Stato.

L’attività operativa ha previsto l’attuazione di numerosi posti di controllo, sia ambito cittadino che su strada, effettuati da personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico con l’ausilio di equipaggi  del Reparto Prevenzione Crimine appositamente aggregati. In tale contesto, a fini di addestramento operativo del personale impiegato nei servizi di controllo del territorio, è stato effettuato anche un posto di blocco in località Ingotte ed al km 12 della SS 647, durante il quale sono state monitorate, attraverso il Sistema di controllo automatizzato delle targhe dei veicoli, denominato “Mercurio”, si è proceduto al monitoraggio di 784 targhe. Quest’ultima attività ha visto l’impiego di una pattuglia della Squadra Volanti,  una della locale Sezione di Polizia Stradale e due del Reparto Prevenzione Crimine “Basilicata” per un totale di otto operatori. Oltre a risultati molto soddisfacenti in termini di persone e veicoli controllati (676 persone e 479 veicoli), gli operatori della Squadra Volanti hanno rintracciato a Campobasso due cittadini stranieri, di nazionalità indiana, in posizione di soggiorno irregolare. In ossequio alle disposizioni vigenti, nei confronti dei predetti è stato adottato il decreto di rimpatrio volontario con l’intimazione a lasciare il territorio nazionale entro 30 giorni dalla notifica.

Altrettanto interessanti gli esiti dei controlli di natura amministrativa posti in essere in occasione delle “Carresi 2016” di San Martino in Pensilis ed Ururi. In considerazione delle ordinanze di chiusura delle strade interessate dalle due manifestazioni emesse dalla locale Prefettura e dai Comuni competenti, la Sezione della Polizia Stradale di Campobasso ha elevato due verbali a cittadini inosservanti del divieto di circolazione per un importo complessivo di euro 251 euro. A tutela dell’incolumità pubblica, i Sindaci dei suddetti Comuni avevano, inoltre, emesso ordinanze che vietavano, sia agli esercenti in sede fissa che agli ambulanti, la somministrazione di bevande in contenitori metallici e vetro. I controlli operati a cura della Squadra Mobile hanno portato ad elevare 4 sanzioni per l’inosservanza del divieto di vendita in detti contenitori, per complessivi 4128 euro. A tre venditori ambulanti è stato contestato anche l’esercizio del commercio in forma ambulante in assenza di autorizzazioni (per complessivi 15.492 euro) poiché, nonostante fossero titolari di autorizzazione al commercio, avevano  sdoppiato l’attività collocando i furgoni attrezzati per la vendita in punti diversi del Paese, allo scopo di procacciarsi contemporaneamente più clienti e ottenere maggiori vantaggi economici.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: