Centrali a biomasse, una delegazione di manifestanti dal Vescovo Bregantini affinché la protesta arrivi a Papa Francesco

Il Dott. Gennaro Barone con Daniela Carbone
Il Dott. Gennaro Barone con Daniela Carbone

Ruspe e camion fermi questa mattina nell’area industriale di Campochiaro dove, ormai da diversi giorni, sono a guardia ininterrotta centinaia di cittadini della zona che rivendicano il diritto alla salute contro la costruzione della prima delle due centrali a biomasse in cantiere nell’area del Matese.

“Sarà la quiete prima della tempesta?” si chiedono in molti, non fidandosi del silenzio dei mezzi pesanti credendo che sia solo “… un’attesa premeditata e organizzata per far calmare gli animi e poi riprendere i lavori a tutta forza, magari sotto la scorta delle forze dell’ordine. Per questo noi non ce ne andremo da qui fin quando non se ne andrà l’ultimo mezzo della Civitas s.r.l.! Questa mattina una nostra delegazione è andata a far visita all’Arcivescovo di Campobasso-Bojano Giancarlo Bregantini affinché, oltre ad intervenire egli stesso in prima persona – dice quasi in lacrime Daniela Carbone, una delle portavoce della protesta insieme a Serena D’Angelo – interceda con il Santo Padre Papa Francesco per far finire tutto questo. D’altra parte il Papa nella sua visita nel Molise ha ribadito più di una volta che dobbiamo essere custodi del territorio, non certo di distruggerlo…”. Presente anche Don Rocco Di Filippo, parroco dell’Antica Cattedrale di Bojano al quale è stato rivolto lo stesso appello di Bregantini.

L'On. Venittelli presente a Campochiaro
L’On. Venittelli presente a Campochiaro

Di pari passo alla protesta continua anche il via vai di giornalisti, semplici curiosi e soprattutto rappresentanti della società civile e degli ordini professionali. Una bella lezione di medicina ambientale è stata tenuta infatti dal Presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della Provincia di Campobasso, Dott. Gennaro Barone, il quale “in veste di Presidente dell’Ordine dei Medici, di Medico di Medicina Ambientale, di semplice cittadino e di genitore…” ha spiegato i danni che il prodotto delle centrali a biomasse e non possono produrre sull’organismo umano “favorendo, a lungo andare, l’insorgenza di tumori e l’alterazione ad

Don Rocco Di Fabio
Don Rocco Di Fabio

esempio del lavoro della ghiandola tiroidea e tutto ciò che ne consegue in termini di patologie”. Ad ascoltare tra la folla le parole del Dott. Barone anche l’onorevole molisana del Pd Laura Venittelli che quasi quotidianamente ormai con la sua presenza nella piana di Campochiaro, manifesta il proprio appoggio alla protesta. (emmesse)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: