Australian Open: in partita nel primo set, Iannaccone cede al francese Martineau agli ottavi

Esce a testa altissima Federico Iannaccone dagli Australian Open Junior Championship 2017 dopo il match degli ottavi di finale conclusosi meno di due ore fa al Melbourne Park. La bestia nera francese Matteo Martineau ha avuto la meglio ma ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie: 6/3 3/6 4/6 lo score finale. Federico è partito a razzo bruciando l’avversario nel primo set e restando in partita per gran parte del secondo ma, complice anche il caldo, ha dovuto cedere le armi all’avversario venuto fuori alla distanza. Martineau nei quarti se la vedrà con l’ungherese Zsombor Piros e tutto lascia presagire che arrivi quantomeno alle semi. D’altra parte la spedizione transalpina è l’unica ad avere ai quarti due rappresentanti (erano tre agli ottavi), segno che le nuove generazioni di ‘galletti’ si dimostrano all’altezza in campo internazionale.

Non mi aspettavo minimamente di arrivare al terzo turno qui – ha detto in sala stampa Federico – perché all’inizio ero nella lista delle qualificazioni, non dovevo nemmeno entrare in tabellone. Per quest’anno il mio obiettivo è giocare tutti i tornei dello Slam a livello junior e cercare di raccogliere i primi punti ATP per entrare in classifica in singolare”.

Abbandona la scena, dunque, Federico Iannaccone che in questi giorni ha vissuto, con sorprendente tranquillità, un qualcosa che neanche lui, forse, s’aspettava: il palcoscenico, tutto suo anche per l’assenza di connazionali caduti sul campo a mano a mano, e le luci della ribalta che hanno moltiplicato a dismisura la consapevolezza nei propri mezzi e arricchito il personale bagaglio d’esperienza con un qualcosa di indescrivibile. Interviste, fotografie, autografi: sensazioni che ripagano di anni di sacrifici personali e familiari e che hanno fatto da stura ad una sicura carriera futura. Quello di oggi non è un addio ma solo un arrivederci… a Roland Garros. (foto Tonelli)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: