Anno Accademico, il Ministro Carfagna elogia l’Unimol: «Orgoglio per tutto il Sud Italia»

Inaugurazione “in presenza”, dopo un anno di purgatorio dovuto alle restrizioni della pandemia, dell’anno accademico 2021/2022 dell’Università degli Studi del Molise questa mattina presso l’aula magna dell’ateneo.

Alla presenza delle massime autorità civili e militari e dell’ospite d’eccezione, il Ministro per il Sud e per la Coesione Territoriale del Governo Draghi Mara Carfagna, si sono susseguiti gli interventi dei vari oratori che si sono susseguiti. Ad aprire la giornata il Presidente del Consiglio Comunale Giuseppe Amorosa in vece del sindaco impegnato fuori città; è toccato poi al Governatore del Molise Donato Toma e al rappresentante degli studenti William Sergio. Successivamente è stata la volta della rappresentante del personale tecnico-amministrativo Marina Morici e della prolusione “I care biodiversity: uno sviluppo sostenibile è possibile!” a cura della dottoressa Paola Fortini, docente di Botanica sistematica e di monitoraggio, del Dipartimento di Bioscienze e Territorio dell’Unimol.

Il Magnifico Rettore Luca Brunese, poi, si è soffermato sull’importanza della sinergia d’intenti e d’azione di tutte le istituzioni territoriali per far sì che il Molise possa crescere e svilupparsi, nonché sul periodo buio quasi alle spalle dove ha dovuto «accettare a malincuore più di mille lauree a distanza», snocciolando numeri davvero entusiastici riguardo ai risultati raggiunti dal suo insediamento.

Le conclusioni, infine, sono state affidate al Ministro Mara Carfagna che, tra le altre cose, ha ribadito come l’Università degli Studi del Molise sia un orgoglio per tutto il Sud Italia e ricopra un ruolo strategico nel panorama nazionale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: