Alla Regione 240mila euro del Piano nazionale per le infrastrutture di ricarica dei veicoli elettrici

Si è conclusa con un risultato positivo per il Molise la prima fase del Piano nazionale per le infrastrutture di ricarica dei veicoli elettrici. Piano per il quale nel 2013, il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti aveva emanato un bando a favore delle Regioni prevedendo un finanziamento atto a favorire la diffusione di stazioni di ricarica.

“Ebbene – ha annunciato  l’assessore regionale ai LL.PP. Pierpaolo Nagni  – in seno all’ultima seduta della giunta regionale, abbiamo provveduto a prendere atto delle  risultanze di tale bando nell’ambito del quale la Regione Molise ha ottenuto l’approvazione del progetto denominato “sistema Urbano Campobasso–Termoli” aggiudicandosi un fondo di 240 mila euro.  Si tratta di un finanziamento nazionale che non vedrà alcuna compartecipazione da parte della Regione e che permetterà di installare, a costo zero, stazioni di ricarica nel territorio di Campobasso e Termoli”. Il progetto mira ad un miglioramento della mobilità locale, nella riduzione dell’inquinamento atmosferico e nell’efficienza e razionalizzazione degli spostamenti dei veicoli con l’ulteriore risparmio di costi di carburante e gestione.

“Guardiamo con positività alla conclusione di questa prima fase – ha commentato l’assessore Nagni – lavoriamo ora per gli step successivi che necessitano della stipula della convenzione tra la Regione e il Ministero e della delega ai Comuni di Campobasso e Termoli, affinché possano provvedere all’affidamento in gara e all’avvio dei lavori. Anche il Molise, quindi, avvia un percorso di allineamento rispetto agli indirizzi dettati dall’Unione Europea e dal Governo nazionale che vanno in direzione  di una mobilità, pubblica e privata, più sostenibile sia dal punto di vista economico che ambientale”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: