Al Liceo Classico “Mario Pagano” torna la grande musica con il concerto dell’Orchestra da Camera Kalós ensemble

Domenica prossima, 21 novembre, alle ore 18 presso l’auditorium del Liceo Classico “M. Pagano” di Campobasso, l’associazione musicale Kalós ha inteso organizzare un concerto in onore di Santa Cecilia, Patrona della Musica.

Ad esibirsi l’Orchestra da Camera Kalós Ensemble che si avvale della collaborazione di solisti di fama internazionale: Antonio Iannetta (violoncello), Rocco Roggia (violino), Isidoro Nugnes (chitarra) e Mario Muccitto (bandoneón), con la direzione del Maestro Daniele Terzano. Per l’occasione verranno eseguiti brani che spaziano dal ‘700 musicale sino al ‘900 con A. Piazzolla, del quale quest’anno ricorrono i cent’anni della nascita, attraverso A. Vivaldi, J.S. Bach, A.N. Scriabin e E.W. Elgar.

L’associazione musicale Kalós è una giovane associazione culturale senza scopo di lucro nata da un’idea di alcuni giovani musicisti molisani, frutto della concretizzazione di un progetto culturale portato avanti da tempo che ha come scopo la promozione e la divulgazione della cultura musicale. La condivisione di una volontà, la stessa speranza e il credere negli stessi obiettivi sono ciò che danno vita ad un ente culturale che ha  come finalità primaria quella di presentare alla comunità, e non, qualcosa “di bello”. La traduzione italiana della parola Kalós dal greco è, infatti, bello, piacevole.

«Nella nostra regione la musica ha sempre avuto un ruolo marginale, fatta da pochi e riservata a pochi, – afferma il Presidente M° Angelo Botticella – e questo lo dimostra anche il fatto che le stagioni concertistiche o qualsiasi altro tipo di evento musicale sono quasi del tutto inesistenti. La nostra finalità primaria è quella di portare anche nella nostra regione eventi musicali, stagioni concertistiche, festival  e quant’altro abbia a che fare con la pratica e la divulgazione della cultura musicale.

Troppo spesso la musica classica viene ritenuta un’arte per pochi, sia in fase di produzione che di fruizione e per questo un’altra finalità associativa è quella di abbattere del tutto, attraverso seminari e lezioni-concerto, le “barriere” create negli ultimi decenni, rendendo la musica classica un bene essenziale ed un piacere per tutti. L’associazione musicale Kalós è un’ organizzazione senza scopo di lucro che per la realizzazione dei suoi obiettivi si appoggia del tutto a sovvenzioni ed erogazioni liberali di ogni genere.

Crediamo fortemente che imprenditori e altri enti privati possano essere i protagonisti di un’impresa fantastica. Siamo nati in un momento storico difficile, ma lidea di portare musica ed eventi proprio quando tutto si ferma ci dà la forza e la ragione per continuare a progettare; non possiamo fermarci, perché la musica, specialmente quella dal vivo, deve continuare a regalare emozioni e a creare lavoro, proprio per questo motivo non abbiamo rinviato la data di costituzione. Nell’agosto scorso siamo stati ospiti della XXV edizione della Manifestazione “Noi artisti di Questa Terra” a Montorio nei Frentani (CB), dove abbiamo ricevuto il premio artistico per la rilevanza del nostro progetto».

Grazie, dunque, al fattivo contributo di Mario Iannetta Sartoria Italiana, Banca Mediolanum Ufficio consulenti finanziari di Campobasso e del Pastificio La Molisana, la grande musica classica torna in scena per il piacere di tanti amanti di quest’arte che a causa della pandemia ha subìto non poche limitazioni in questi ultimi due anni.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: