Ai Carabinieri la gestione del Drive Through per i tamponi anti Covid. Se ne effettueranno circa 120 al giorno

Attivo già dalla giornata di ieri, ma da questa mattina a pieno regime, il Drive Through per l’effettuazione dei tamponi anti Covid nell’area dello stadio Selvapiana a Campobasso. 50 prelievi sono stati effettuati ieri mentre da oggi la struttura passerà a 120 e più, alleggerendo non poco l’unico punto tamponi presente nel capoluogo, ovvero quello dell’ospedale Cardarelli dove se ne effettuano circa 600 giornalieri.

Il Drive Through Difesa che fa parte dell’operazione Igea, fortemente voluto dal Ministro della Difesa Lorenzo Guerini, è organizzato e gestito dallo Stato Maggiore della Difesa, come ha spiegato il Colonnello Emanuele Gaeta, Comandante provinciale dei Carabinieri, con il coinvolgimento delle quattro Forze Armate. E’ coordinato dal Comando Operativo Interforze che gestisce le attività e le coordina insieme alle autorità sanitarie locali e alla Protezione Civile. Nel Molise l’attuazione del Drive Through è stata devoluta ai Carabinieri ed affiancherà, dunque, gli operatori dell’ospedale incrementando notevolmente anche il numero di screening quotidiani.

I tempi di attesa per effettuare il tampone sono brevissimi in quanto, è bene ricordarlo, lo stesso può essere effettuato soltanto previo appuntamento conferito dall’Asrem in un determinato orario. Le auto entrano nel percorso e, aiutati da due Carabinieri in accettazione, gli utenti raggiungono la postazione dove altri tre uomini dell’Arma, questa volta specializzati tra medici ed infermieri, effettuano il prelievo. Un supporto rapido, dunque, e una mano agli operatori sanitari oberati di lavoro durante questi mesi, di cui però (è bene ricordarlo) non si può usufruire liberamente ma solo ed esclusivamente attraverso i canali tradizionali del sistema sanitario. Il Drive Through è aperto dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.30 e il sabato dalle 8.30 alle 11.30.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: