Fareverde Molise organizza la XXIV edizione di Mare d’Inverno a Petacciato Marina

Domenica prossima, 7 febbraio, si svolgerà anche in Molise la XXIV edizione del “Mare d’Inverno”, l’operazione nazionale promossa da Fare Verde per la tutela delle spiagge ed il monitoraggio dei rifiuti maggiormente invasivi. Quest’anno Fare Verde, dopo tante edizioni svolte tra Termoli e Campomarino, ha scelto di puntare l’attenzione sul litorale di Petacciato, un tratto di costa di interesse naturalistico che però versa in molti tratti, in stato di forte criticità, come in più occasioni rilevato anche da associazioni e comitati locali, come nel caso del “Comitato Articolo 21” che, nell’aderire alla giornata ecologica di domenica prossima, ha nuovamente puntato l’attenzione sul degrado di questo tratto di costa. Alla manifestazione, patrocinata dall’Assessorato all’Ambiente della Provincia di Campobasso e dal Comune di Petacciato, hanno inoltre aderito l’ associazione Ambiente Basso Molise, partner storico del “Mare d’Inverno”, le guardie Ecologiche Volontarie CO.N.G.E.A.V e MOLI.G.A.V, e gli operatori del CEA (Centro di Educazione Ambientale) di Petacciato, nell’ambito del progetto Life Maestrale.

Come di consueto, la Protezione Civile, con i nuclei di Petacciato e Campomarino, fornirà il sostegno logistico  all’iniziativa ecologica. Intenzionalmente assente quest’anno il Patrocinio del Ministero dell’Ambiente, espressamente rifiutato da Fare Verde, in aperto contrasto con le politiche ministeriali “poco ecologiche” che favoriscono l’incenerimento dei rifiuti e le esplorazioni petrolifere a mare, mettendo a repentaglio l’equilibrio dell’intero ecosistema marino ed in particolare delle nostre coste. Le operazioni di pulizia promosse da Fare Verde ci ricordano che l’inquinamento dura 12 mesi all’anno e non solo durante il periodo estivo; gran parte dei rifiuti disseminati un po’ ovunque, nelle strade, nelle campagne, nei quartieri residenziali, sulle cime delle montagne, nei boschi, nei prati e sulle spiagge, non sono null’altro che il prodotto dello stile di vita sprecone e consumista della nostra società. Ma la maggior parte dei nostri comportamenti può essere modificata con l’adozione di scelte di consumo più consapevoli e sostenibili. Al termine dell’operazione, come ogni anno, verrà stilata la classifica dei rifiuti raccolti per alimentare il censimento nazionale che servirà a sensibilizzare il Parlamento Italiano sulla necessità di attuare una politica per la riduzione a monte dei rifiuti, come avvenuto in passato quando grazie a Fare Verde, si è scoperto il flagello dei “bastoncini cottonfioc” che invadevano (ma se ne trovano ancora…) le spiagge italiane ed ottenuto una legge che ne prevede la commercializzazione solo se biodegradabili. [highlight]Fare Verde invita quindi tutti i cittadini amanti del mare e dell’ambiente a prendere parte all’iniziativa, l’appuntamento è fissato per domenica 7 febbraio alle ore 9.30 presso il CEA di Petacciato Marina, dove i volontari saranno accolti per ricevere i sacchi e le necessarie istruzioni per la raccolta dei rifiuti.[/highlight]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: