Minibasket Cestistica Campobasso sugli scudi nel segno del playmaker Sergio D’Agnillo

minibasket cestistica (3)Il Centro Minibasket della Cestistica Campobasso prosegue il suo lavoro senza sosta. La palestra del Parco San Giovanni ospita lo staff tecnico: Greco- D’Alessio- Pirosanto- Vitale e i tanti bambini dai 5 agli 11 anni del club biancoblu. Anche in questa stagione il minibasket della Cestistica Campobasso viene promosso nelle scuole con il progetto “Easybasket”. Lo staff tecnico è stato accolto anche in alcuni negozi del capoluogo: Decathlon e Centro Commerciale “Centro Del Molise”.

Mario Greco, Responsabile del Centro minibasket ha commentato così la prima parte della stagione: “Siamo una realtà che ogni anno si deve rifondare, perché i ragazzi passano dal Minibasket al settore giovanile. Anche quest’anno stiamo avendo ottimi risultati. Nel 2015 abbiamo portato a termine la prima parte del progetto Easybasket, che ha visto coinvolti l’Istituto “D’Ovidio” e “Jovine” per un totale di circa 450 bambini. In questo 2016 saremo impegnati al “Mario Pagano”. Il progetto minibasket nelle scuole ha riscosso molto successo ed è stato accolto con grande entusiasmo sia dagli alunni coinvolti che dagli insegnanti. Anche l’esperienza nei negozi sportivi e centri commerciali ha destato grande curiosità, in tanti hanno provato il nostro sport e ci sono venuti a trovare poi in palestra”.

Insegnate la Pallacanestro tramite il gioco? “L’aspetto ludico per i più piccoli è fondamentale. Tramite il gioco i bambini si divertono ma al tempo stesso imparano a relazionarsi con gli altri compagni di squadra e con le regole, aspetto al giorno d’oggi da non sottovalutare. Il gioco inoltre è uno strumento utile per un lavoro serio e attento su tutti quei prerequisiti che diventeranno in futuro competenze motorie e cognitive, utili per saper giocare a pallacanestro ma soprattutto utili per la vita”.

Il 2015 ha segnato anche il passaggio di Sergio D’Agnillo, playmaker cresciuto proprio nel centro minibasket della Cestistica Campobasso, agli Amatori Pescara è stata una grande soddisfazione per società e staff tecnico? “Sono molto contento per Sergio d’Agnillo. Lui è frutto di un lavoro fatto con calma, puntando sui prerequisiti motori e cognitivi senza anticipare l’aspetto tecnico. Dobbiamo entrare nell’ordine delle idee che, se le cose vengono fatte con calma in futuro ci saranno altri Sergio. Sono tanti i ragazzi che fanno parte del centro minibasket della Cestistica Campobasso con grandi potenzialità. Sergio deve essere da esempio per tutti gli altri che praticano e amano questo sport, con l’impegno e rispettando i tempi si possono raggiungere grandi risultati. Noi siamo parte di un processo”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: