Home » I fatti » I Presepi e la Tradizione, le opere di Giovanni Teberino in mostra al Museo dei Misteri

I Presepi e la Tradizione, le opere di Giovanni Teberino in mostra al Museo dei Misteri

teberinoHa aperto i battenti sabato 13 dicembre scorso presso il Museo dei Misteri di Campobasso in via Trento 3 la Mostra “I Presepi e la Tradizione” di Giovanni Teberino. Anche quest’anno l’Associazione Misteri e Tradizioni ha voluto aprire il Museo dei Misteri durante tutte le festività natalizie con la Mostra  “I Presepi e la Tradizione” – storia di fede – arte – cultura – di Giovanni Teberino giunta alla sua VII edizione.

Una tradizione che si rinnova ogni anno grazie alla passione e dedizione di Giovanni Teberino per il Presepe, rinnovati materiali, forme e dimensioni ricostruiranno e reinventeranno la tradizione del quadretto sacro più semplice e nel contempo più amato del mondo. Negli anni la mostra ha registrato un grande successo di pubblico, oltre 5mila presenze, provenienti non solo dall’Italia ma anche da altre nazioni. Tra i Presepi artigianali sono riprodotte scene di vita natalizia, tra cui spiccano quello con  Papa Francesco in abito francescano, quello del terremoto del Molise del 2002 ed il crollo della scuola di San Giuliano di Puglia, uno raffigurante Papa Giovanni Paolo II e Madre Teresa di Calcutta, quello del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, premiato con la medaglia di bronzo dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ed  altri unici e originali, a conferma che il lavoro, la passione, l’amore per la sacralità del Natale suscita un interesse sempre più vivo.

La scelta dell’ambiente ospitante  è  Il Museo dei Misteri, simbolo per eccellenza del patrimonio di Campobasso e di tutta la regione Molise, un originale posto di tradizione per la città e per Teberino che da dedica anima e corpo ai Misteri, una passione, sia quella del Presepe che per i Misteri che gli ha trasmesso con semplicità, tenacia e amore il papà Cosmo. Occasione per vedere anche le foto, i filmati d’epoca dei Misteri e naturalmente poter ammirare nella sala “Cosmo Teberino”, gli Ingegni del Di Zinno che sfilano ogni anno per le vie della città nel giorno del Corpus Domini. Tra i nuovi Presepi quello realizzato tutto in vetro, la Capanna di Francesco e quello di Natale in casa Teberino, inoltre, accanto ad ogni Presepe insieme alla didascalia che ne spiega il significato, quest’anno ci saranno le poesie in dialetto scritte da Don Antonio Pizzi, sacerdote di Fossalto. La mostra è patrocinata da: Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, Regione Molise, Assessorato alla Cultura della Regione Molise, Università degli Studi del Molise, Provincia di Campobasso, Comune di Campobasso, Arcidiocesi di Campobasso-Bojano,  Camera di Commercio di Campobasso, Associazione Misteri e Tradizioni,  Associazione Italiana Amici del Presepio, Il mio Presepe, Fondazione Molise Cultura.

Orari: feriali 16-19.30; festivi 10-12.30 e 16-19.30.