Home » Fuori le mura » Barche, pattini e surf abbandonati in spiaggia rimossi dalla Capitaneria di Porto

Barche, pattini e surf abbandonati in spiaggia rimossi dalla Capitaneria di Porto

Si è conclusa l’operazione di rimozione dei natanti in abbandono dalle spiagge del Comune di Termoli. La numerosa presenza di “piccoli natanti” in stato di abbandono aveva ormai generato sulle spiagge di Termoli un impatto negativo sul paesaggio in generale ma anche sull’ambiente circostante e aveva trasformato alcuni degli stessi in ricettacoli di sporcizie e tane per animali selvatici.

Queste le ragioni per cui la Capitaneria di Porto e il Comune di Termoli in un’azione sinergica, considerata la difficoltà di rintracciare i proprietari, hanno dato esecuzione all’ordinanza n. 137/2020 del 16.07.2020 del Comune di Termoli che prevedeva l’obbligo di rimuovere detti beni dal Demanio Marittimo entro il 14.09.2020. L’attività posta in essere, che volutamente è stata svolta in un periodo dell’anno di bassa affluenza, era divenuta ormai necessaria affinché venisse ripulito il litorale ma anche nell’ottica di scoraggiare e prevenire per il futuro comportamenti analoghi che potrebbero indurre chiunque a proseguire in un comportamento scorretto nei confronti di tutti gli avventori delle spiagge e con possibili conseguenze per l’ambiente circostante.

Il notevole sforzo amministrativo ed economico profuso dal settore Ambiente dall’amministrazione comunale ha come unico scopo la restituzione alla collettività di un ambiente demaniale salubre, pulito e sicuro. D’altra parte, l’intervento, si inquadra nelle attività del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera di prevenzione e protezione dell’ambiente marino e di repressione dei comportamenti illeciti a danno dell’ambiente stesso e delle risorse biologiche in tutti gli ambiti spaziali marittimi e costieri di competenza.

Complessivamente i risultati dell’operazione sono i seguenti:

  • 4 sanzioni amministrative elevate a carico di ignoti per violazione dell’art. dell’art. 4 c. 1 lett. q) dell’ordinanza balneare n. 01/2020 del 27.05.2020 della Regione Molise punita dall’art. 1164 2° per un totale di 12.000 euro;
  • 3 sanzioni amministrative elevate a carico di noti per violazione dell’art. dell’art. 4 c. 1 lett. q) dell’ordinanza balneare n. 01/2020 del 27.05.2020 della Regione Molise punita dall’art. 1164 2° per un totale di 600 euro;
  • 1 sanzione amministrativa elevata a carico di ignoti per violazione dell’art. 1161/2° Comma Cod. Nav. per un totale di 200 euro;
  • 60 natanti, pattini, tavole da surf ecc. rimossi e sequestrati;
  • 20 relitti di natanti considerati rifiuto e rimossi dall’arenile in attesa di smaltimento;
  • 3 natanti, pattini, tavole da surf ecc. rimossi e sequestrati per i quali i legittimi proprietari hanno rivendicato il diritto di proprietà e in attesa di restituzione.

L’attività di vigilanza sul demanio continuerà anche nei prossimi mesi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: