Home » In evidenza » Lupi, con Levigas rafforzato il potenziale societario: «Se non sarà C vinceremo sul campo». L’A.D. Battista: «Parte l’operazione di risveglio sociale della città»

Lupi, con Levigas rafforzato il potenziale societario: «Se non sarà C vinceremo sul campo». L’A.D. Battista: «Parte l’operazione di risveglio sociale della città»

Conferenza stampa societaria questo pomeriggio, dopo quella tecnica di ieri, con il patron della S.S. Città di Campobasso Mario Gesuè che ha presentato ufficialmente il nuovo socio, l’Augusta Ratio Spa (Levigas) dell’Amministratore delegato Flavio Battista, entrato a far parte della società rossoblù con il 20% delle quote dopo un anno da main sponsor.

«Una giornata storica per il Campobasso – ha esordito Gesuè – dopo gli ultimi anni vissuti tra difficoltà e sacrifici portati avanti da noi come Halley Holding, col supporto di Raffaele De Francesco e Domenico Fagnano che molto hanno fatto per far crescere il valore del club a livello gestionale e dirigenziale. Un momento storico perché l’ingresso di un socio così importante come Augusta Ratio dà lustro e importanza al nostro lavoro e fa acquisire la giusta rilevanza sul mercato alla città di Campobasso dopo quello che è stato fatto in questi ultimi due anni. Stiamo lavorando soprattutto sotto il punto di vista aziendale e di business, non solo a livello calcistico e quest’ingresso dà un’importanza notevole in questo senso. Ci mettiamo in gioco, come promesso ad inizio avventura, e oggi viviamo il coronamento di un percorso iniziato un anno fa con Levigas main sponsor e diventato valore strategico per la crescita del club. Un’azienda così importante, quella guidata da Flavio Battista, è per noi qualcosa di molto significativo oltre al fatto che vi è anche una riconoscibilità dal punto di vista territoriale in quanto la moglie di Flavio è campobassana doc (figlia di Peppino Mastropaolo, ex presidente rossoblù)».

Dal canto suo l’AD Levigas ha introdotto l’azienda senza però perdere di vista anche gli obiettivi e i programmi condivisi nel tempo con la proprietà: «Il nostro gruppo si chiama Augusta Ratio, attivo nella filiera integrata dell’energia, elettricità e gas, presente sul territorio nazionale con molteplici marchi e ragioni sociali come Levigas che si occupa del territorio e che già conoscete da un anno come sponsor. La nostra caratteristica è proprio la presenza sul territorio: troverete sempre ascolto in punti fisici ben identificabili a Campobasso e in altre realtà. Un gruppo da 150 milioni di fatturato, relativamente giovane (del 2012) che persegue obiettivi importanti in un crescendo continuo, mantenendo sempre il legame con il territorio. Ho sposato una campobassana, 12 anni fa, – ha poi detto Battista – e per tutti questi anni ho sentito mio suocero parlare della famosa partita di Coppa Italia con la Juventus e della fase della serie B vissuta così intensamente dalla città. Abbiamo analizzato un business plan di valore e istantaneamente abbiamo aderito alla sponsorizzazione della squadra. Dopo alcuni mesi Super Mario (Gesuè, ndr.) mi ha contattato parlandomi dell’enorme spazio potenziale presente in questa città, bisognosa di una scintilla per ripartire. Ovviamente, da imprenditore, in questo progetto le motivazioni economiche sono ben chiare ma sono chiare anche quelle di tipo sociale e di cuore e riteniamo di poter fare tante cose belle».

Sul capitolo prettamente sportivo e di raggiungimento di risultati a breve-medio termine Gesuè è stato chiaro: «La crescita di un club aumenta in base ai risultati che si ottengono. Sicuramente la volontà di fare entrare un nuovo socio in società significa voler diventare più forti e, di conseguenza, raggiungere più agevolmente i risultati prefissati. La possibilità di salire di categoria non dipende sicuramente da noi. Sappiamo bene che lo step più importante per le squadre di Lega Pro, dopo l’iscrizione al campionato, è quello della Covisoc per cui attendiamo cosa succederà intorno al 17-18 di agosto per fare eventuali valutazioni. Se ci sarà l’occasione e verremo chiamati, la volontà di entrambe le anime è quella di salire di categoria ma comunque sia la nostra passione e la nostra forza, insieme a tutta la città, ci spingono a puntare a vincere il campionato sul campo. La Lega in questi mesi è stata immobile, – polemizza il patron – ha dato pochissime risposte ai club: siamo al 7 agosto e ancora non abbiamo la certezza dell’inizio del campionato, dell’eventuale protocollo sanitario da seguire, a porte aperte o chiuse. Abbiamo bisogno di risposte e la Lega deve cominciare a darne e fare la sua parte».

La rosa della squadra, come confermato nella conferenza stampa di ieri dello staff tecnico, non è certamente completa ma Gesuè invoca calma e sangue freddo: «Abbiamo una società solida e sana. Se faremo la D sarà sicuramente per vincerla; abbiamo tasselli da inserire, top per la D e adatti alla C proprio perché vogliamo vincere. E’ un’estate in cui dobbiamo avere pazienza e attendere con calma gli eventi; un’estate incerta mai vissuta prima da nessuna società».

emmesse

Levigas entra in società

Conferenza di presentazione del nuovo socio della S.S. Città di Campobasso, Levigas con l’A.D. Flavio Battista

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: