Home » I fatti » «Insieme contro le devianze della società moderna». Incontro voluto dal Coisp su sport, cultura e legalità

«Insieme contro le devianze della società moderna». Incontro voluto dal Coisp su sport, cultura e legalità

Sport, Cultura e Legalità: lotta alla droga ed all’alcol ai minori. E’ questa la frase magica che racchiude in sé lo spirito dell’incontro fortemente voluto dal Sindacato di Polizia Coisp del segretario regionale Gianni Alfano questa mattina presso l’auditorium del Liceo Classico “Mario Pagano” di Campobasso.

Una mattinata trascorsa dai numerosi studenti e docenti intervenuti, in compagnia delle autorità chiamate al dibattito incentrato sulle azioni da mettere in campo per far sì che i giovani d’oggi non entrino nei numerosi tunnel devianti la loro esistenza ma mantengano corretti e sani stili di vita in una società sempre più alla ricerca di legalità e giustizia. Al tavolo dei relatori, introdotti uno ad uno dal Segretario del Coisp Alfano, il Procuratore Generale dott. Guido Rispoli, la Presidente della Fondazione Molise Cultura prof.ssa Antonella Presutti, l’assessore comunale allo Sport e alle Politiche Sociali dott. Luca Praitano e l’atleta delle Fiamme Oro della Polizia di Stato Beniamino Scibilia. Ma a portare la propria testimonianza illustri ospiti come il Questore di Campobasso dott. Alberto Francini, il Questore di Isernia dott. Roberto Pellicone, il dirigente della Polizia Stradale dott. Marco Graziano, il medico della P.S. dott. Pietro Liotti e il dirigente della Polizia Postale dott. Giuseppe Gabriele.

Filo conduttore dei tanti interventi «l’intenzione di rivolgersi direttamente all’ambiente degli studenti che rappresentano il presente della nostra società ed il futuro e la continuità della nostra cultura e dei valori in essere nel nostro Paese. – afferma Alfano – Occorre senz’altro verificare il modo di intendere la propria esistenza ed i valori ad essa connessi: il rispetto di se stessi per mezzo del volersi bene; il rispetto degli altri per il tramite del rispetto delle regole di convivenza civile; il rispetto della propria salute come valore aggiunto di ogni individuo e soprattutto della società italiana di cui facciamo parte».