Home » Pagina aperta » Qualità e produzione sinergica eco-sostenibile

Qualità e produzione sinergica eco-sostenibile

Si terrà martedì 11 febbraio, alle ore 14 presso la Casa Circondariale di Larino, un convegno dal titolo “Qualità e produzione sinergica eco-sostenibile”. La manifestazione rientra nelle attività di ‘restituzione’ di un progetto realizzato nell’ambito di un PON (Piano Operativo Nazionale) del Miur, sviluppato presso l’ Istituto Superiore San Pardo – sezione carceraria.

L’incontro sarà aperto dagli interventi istituzionali del prof. Antonio Vesce, Dirigente dell’ Istituto Omnicomprensivo di Larino e del prof. Daniele Gagliardi. Seguiranno i saluti del Sindaco del Comune di Larino, dott. Pino Puchetti e quelli dell’ Assessore alle Politiche Sociali, dott.ssa Alice Vitiello. Successivamente relazioneranno il prof. Giampaolo Colavita, del Dipartimento di Medicina e Scienze della Salute dell’ Unimol, il dott. Emilio Germano, dell’ Ordine dei Tecnologi Alimentari del Molise e la prof.ssa Elisabetta D’Ercole.

Molte e attuali le tematiche sulle quali sarà posto l’accento durante il convegno: l’etica del cibo; la trasformazione agro-alimentare e le opportunità di auto-imprenditoria ad essa connesse; la qualità e la produzione sinergica; l’ alimentazione funzionale; la ristorazione eco-sostenibile e la lotta allo spreco alimentare.

A chiusura della manifestazione, inoltre, ci sarà il lancio del marchio AgroTop,- elaborato durante le lezioni del PON ‘Qualità e produzione sinergica, alimentazione funzionale e ristorazione etico-sostenibile 2.0’, che sarà presentato dagli studenti dell’ Istituto Tecnico San Pardo, sezione carceraria. Il marchio identificherà i prodotti realizzati dagli alunni durante le attività didattiche esperite presso la Casa Circondariale. Si tratta di una differente gamma di merci, che va dai prodotti per la cosmetica ai generi alimentari, accomunate da processi di realizzazione sostenibili, che impiegano esclusivamente materie prime di natura biologica o riciclate e che focalizzano la loro attenzione sullo zerowaste, cioè sulla non produzione di scarti e rifiuti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: