Home » I fatti » Scuola Edile del Molise, al via il corso per “maestro muratore”

Scuola Edile del Molise, al via il corso per “maestro muratore”

La Scuola Edile del Molise ha avuto finanziato due percorsi formativi (“Maestro Muratore”  e “Installatore di cappotto termico”) dei cinque presentati alla Regione Molise per partecipare alla costituzione del catalogo regionale di offerta formativa:

  • CARPENTIERE PER COSTRUZIONI MULTIPIANO IN LEGNO
  • INSTALLATORE SISTEMI DI ISOLAMENTO TERMICO A CAPPOTTO
  • MAESTRO MURATORE Operatore nel recupero e restauro edile
  • OPERATORE IN INGEGNERIA NATURALISTICA
  • COLLABORATORE EDILE NEGLI SCAVI ARCHEOLOGICI

Il Presidente Geom. Salvatore Venditti e il Vice Presidente Massimiliano Rapone informano che il prossimo 3 febbraio dalle ore 9, presso la sede della stessa scuola si darà avvio al primo dei corsi finanziati dalla Regione Molise a valere sul catalogo regionale atto di concessione D.D. n. 81 del 28 giugno 2019 e Determinazione del Direttore del Dipartimento 3107 del 26 giugno 2019: il corso “MAESTRO MURATORE”.

Dall’analisi dei punti di debolezza del settore delle costruzioni in Molise e chiara la difficoltà a recepire l’innovazione con i collegati risvolti sulla qualità della risorsa umana impiegata o potenzialmente impiegabile nel comparto. La Scuola Edile del Molise, nel suo nuovo piano di sviluppo, individua la formazione come leva fondamentale per innalzare le competenze dei lavoratori, introdurre l’innovazione e, di conseguenza, ridurre la dispersione di professionalità e il numero di risorse inattive. Nel piano, definito dalla Scuola, sono stati individuati interventi concreti che, attraverso azioni integrate, dovranno incontrare le esigenze dei lavoratori e delle aziende in una fase economica caratterizzata dai preoccupanti risvolti sociali, tentando così di trasformare un momento di crisi in una opportunità di riqualificazione professionale e rigenerazione delle imprese. Il comparto del recupero dell’edilizia storica, protetta e non, ha assunto un peso maggiore in Molise dopo i passati e recenti eventi sismici, divenendo potenziale campo d’intervento privilegiato per la micro impresa. In questo particolare momento, la tutela del patrimonio abitativo e storico è sempre più fonte d’interesse, specialmente dal punto di vista tecnico (mitigazione della vulnerabilità), politico (strategie di manutenzione e riuso), umanistico e sociale, con le collegate necessità culturali, educative e formative. La manutenzione, il consolidamento e il recupero diventano quindi obiettivi strategici nella conservazione dei beni culturali e una concreta opportunità per creare nuova occupazione nel il comparto delle costruzioni. Per intervenire in sicurezza sul patrimonio edilizio esistente sono necessarie qualità e specializzazione professionale, nell’impresa e sul cantiere; ecco la necessità di intervenire sulla formazione delle figure chiave di processo. In questo ambito si inserisce, a pieno titolo la figura del “Maestro Muratore”, operatore polivalente capace di intervenire anche su edifici di pregio, in possesso di una buona tecnica applicata e in grado di comprendere il contesto in cui dovrà operare. Partendo da queste considerazioni la Scuola Edile del Molise ha elaborato il progetto in proposta al fine anche di sopperire a un’attuale offerta formativa debole per numeri e qualità. Se oggi, la voglia delle imprese di rigenerarsi nel recupero edilizio è in forte accelerazione, purtroppo, la formazione di lavoratori, in grado di poter operare in questo campo, non viaggia alla stessa velocità,  mantenendo fermi i principi della “sostenibilità” della crescita e della “compatibilità” con l’ambiente,  riconfigurino i meccanismi di socializzazione economica e produttiva.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: