Home » Fuori le mura » “Sicuri con la neve”, giornata di sensibilizzazione sugli incidenti in montagna a cura del Cnsas

“Sicuri con la neve”, giornata di sensibilizzazione sugli incidenti in montagna a cura del Cnsas

Si è svolta ieri, presso la sala conferenze dell’Albergo Conte Max di Capracotta (IS), la giornata nazionale di “Sicuri con la neve” organizzata dal Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS).

L’evento si inserisce nel progetto nazionale del CNSAS “Sicuri in Montagna” (www.sicurinmontagna.it) e ha lo scopo, anche  in collaborazione con il Club Alpino Italiano e il Servizio Valanghe Italiano, di promuovere e divulgare la sensibilizzazione verso la prevenzione degli incidenti in montagna, in primo luogo quelli causati da valanghe. Da sempre il CNSAS si fa promotore di questa opera di sensibilizzazione verso le problematiche inerenti la sicurezza in ambiente montano, essendo la prevenzione e la vigilanza degli infortuni in ogni attività connessa alla frequentazione della montagna, uno dei suoi principali compiti istituzionali sancito dalla Legge 74 del 21 marzo 2001. In quest’ottica il CNSAS è in prima linea anche per la gestione di uno dei più complessi scenari di soccorso in montagna quale è quello delle valanghe.

L’iniziativa è stata rivolta, quindi, a tutti i fruitori della montagna, sciatori, alpinisti, scialpinisti ed escursionisti in genere, ma anche a tutte le istituzioni, enti ed organizzazioni che sono coinvolte, a vario titolo, nel pubblico soccorso e nella gestione di eventi critici come quello delle slavine. Durante la manifestazione i responsabili del CNSAS hanno affrontato temi di prevenzione e sicurezza in ambiente montano esponendo anche su metodologie di soccorso in eventi valanghivi. Notevole interesse ha suscitato l’intervento del Dott. Neri, istruttore della Scuola Nazionale Medici (SNAMed) del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico il quale ha relazionato su temi di natura sanitaria legati alla frequentazione della montagna e su metodologie di intervento e di soccorso a persone travolte da valanga. Infine, i tecnici del CNSAS hanno mostrato i dispositivi di sicurezza per le procedure di autosoccorso in eventi valanghivi, sonda, pala ed ARTVa (Apparecchio per la Ricerca Travolti in Valanga), descritto il loro corretto utilizzo, illustrato tecniche di disseppellimento di persone travolte e presidi sanitari per il soccorso organizzato.