Home » Fuori le mura » Presentata la III edizione di “Prodigi della musica per 4 stagioni”

Presentata la III edizione di “Prodigi della musica per 4 stagioni”

Oltre cento partecipanti in rappresentanza di dieci regioni italiane. Da 8 a 57 anni l’età dei partecipanti per la terza edizione del concorso musicale internazionale “I prodigi della musica per 4 stagioni”. L’iniziativa è stata presentata nella sede dell’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo di Termoli dal commissario straordinario Remo Di Giandomenico, da Giuseppe Nese direttore artistico della manifestazione e dagli assessori del comune di Guglionesi Barbara Morena e Elisa D’Astolto. La prima grande novità è rappresentata dalla sede della due giorni dedicata alla grande musica che da Termoli arriva a Guglionesi nella splendida cornice del teatro Fulvio.

Un habitat naturale che si presta a misura per le esibizioni di tutti i musicisti che saranno divisi in dieci sezioni. I concerti inizieranno alle 9 del mattino per concludersi alle 22. In entrambe le serate, a conclusione delle esibizioni, si terranno subito le premiazioni. Per Guglionesi, così come è stato riferito in conferenza stampa, la terza edizione di “Prodigi della musica per 4 stagioni” rappresenta una concreta possibilità per farsi conoscere e per far ammirare da vicino le sue bellezze grazie al flusso di persone che saranno al seguito di coloro che si esibiranno con i propri strumenti sul palco del Fulvio.

Da non sottovalutare che la manifestazione, rispetto alle prime due edizioni, è cresciuta in quanto a numero di iscritti. A giudicare i partecipanti ci sarà una commissione di tutto rispetto che avrà come presidente Robert Leherbaumer concertista internazionale e docente del conservatorio di Vienna. Con lui Giuliano Mazzoccante, concertista e docente del conservatorio Braga di Teramo, Agostino Valente del Perosi di Campobasso, Aldo Caterina del Canepa di Sassari, Maurizio Schifitto del liceo musicale “G. Bruno” di Roma, Fernando Nese concertista e Giuseppe Nese del liceo Musicale “G. Bruno” di Roma. “Una manifestazione – ha detto il commissario dell’Aast Remo Di Giandomenico – capace di offrire sempre più novità per tutti gli artisti che arriveranno in Molise e che oltre al concorso musicale avranno la possibilità di conoscere la nostra terra. L’Aast con questa manifestazione punta sui talenti musicali e sulla promozione della nostra terra”.

Tra le altre novità anche il partenariato con la Eusc, European Foundation of Support of Culture di Malta. “I primi cinque vincitori della sezione pianistica – ha commentato Giuseppe Nese – andranno di diritto alle finali di Roma 2020. Un premio internazionale a tutti gli effetti. Poi ci sono le altre categorie aperte a tutti gli strumenti. Il concorso sta andando molto bene e ci sono sempre più iscirtti dal Molise e questo non puo’ che fare piacere”.

Soddisfazioni anche da parte dei rappresentanti del comune di Guglionesi, “Abbiamo accettato subito – ha commentato Barbara Morena assessore al Turismo di Guglionesi – di portare la manifestazione nel nostro paese. Saranno due giorni all’insegna della buona musica, inoltre Guglionesi ha molto da offrire a chi arriverà in Molise per il concorso musicale”.

Anche per Elisa D’Astolto, assessore alla Politiche sociali del comune di Guglionesi, la terza edizione di “Prodigi della musica per 4 stagioni” rappresenta una iniziativa interessante per la comunità in quanto “proprio i nostri giovani chiedono più spazi culturali e per la musica. Invitiamo tutti a partecipare”.