Home » Sport » L’attacco segna, la difesa regala: rocambolesco 4-4 dei Lupi contro il Fiuggi. Cudini contestato dalla Curva Nord (GALLERY)

L’attacco segna, la difesa regala: rocambolesco 4-4 dei Lupi contro il Fiuggi. Cudini contestato dalla Curva Nord (GALLERY)

CAMPOBASSO-ATLETICO FIUGGI 4-4

Reti: 6’ Cogliati, 9’ Macrì, 22’ e 32’ Musetti, 48’ aut. Fabriani, 55’ Manfrellotti (rig.), 78’ Cogliati, 91’ Forgione.

Campobasso (4-3-3): Natale 4,5; Fabriani 4,5 (84’ Dalmazzi sv), Sbardella 5, Menna 5, La Barba 5; Tenkorang 4,5, Pizzutelli 5 (76’ Zammarchi sv), Candellori 5,5; Cogliati 7,5, Musetti 7 (44’ Giampaolo 4,5) Alessandro 6,5. A disp: Tano, Pistillo, Agostinelli, Morgese, Njambe, La Vecchia. All. Mirko Cudini.

Atletico Fiuggi (4-4-2): La Gorga 6,5; Tassone 5, Moriconi 4,5 (26’ Locci 6), Scalo 5, Zaccone 5,5; Rizzitelli 5 (46’ Filipponi 6), Papaserio 5,5 (85’ Buongarzoni sv), Forgione 5,5, Macrì 6,5; Manfrellotti 5,5 (86’ Franchini sv) Basilico 5,5. A disp: Ludovici, Nocerino, Mazzarani, Bacchi, Felea. All. Fausto Russo.

Arbitro: Sig. Luca Capriuolo di Bari. Assistenti: Dell’isola di Sapri e Vitali di Salerno.

Note: ammoniti Moriconi, Alessandro, Locci. Angoli: 5-3. Recupero: 2’+ 5’. Spettatori 500 circa di cui un centinaio di ospiti. Giornata grigia, terreno bagnato.

Tra le note malinconiche di Fred Bongusto e il suo “Molis” (minuto di raccoglimento per la sua scomparsa) il Campobasso torna a Selvapiana nell’indifferenza dei suoi tifosi (Curva Nord quasi deserta). Cudini (contestato con un eloquente striscione) deve fare a meno di Vanzan e Bontà squalificati e Brenci infortunato e ripropone di nuovo dal 1’ Alessandro dopo tre panchine consecutive insieme a Musetti e Cogliati.

Ed è sempre lui, l’attaccante milanese, che alla prima occasione buona non si fa pregare e sigla il suo quinto gol in quattro partite. Da segnalare nell’occasione il bell’assist di Musetti. Passano appena tre minuti di gioco ed il Fiuggi: gran tiro dai trenta metri di Macrì che si insacca sotto la traversa con Natale ancora una volta non impeccabile nell’occasione. Il Campobasso risponde subito con Alessandro ma la sua conclusione da fuori viene deviata ottimamente da La Gorga. Al 19’ Pizzutelli perde una palla sanguinosa sulla sua trequarti lanciando in contropiede Manfrellotti che strozza troppo il suo diagonale graziando Natale. Al 21’ grande azione solitaria di Alessandro che entra in area e viene atterrato da un difensore in affannoso recupero. Rigore ineccepibile. Sul dischetto Musetti sbaglia ma per sua fortuna il portiere non trattiene e così il numero 9 rossoblù ribadisce in rete. Grande azione del Lupo al 32’ con Alessandro che sforna un assist delizioso per Cogliati, gran parata di La Gorga, ma sul tap in è ancora Musetti a timbrare il cartellino per il 3-1. Al 39’ è ancora Alessandro a deliziare il pubblico con una mezza rovesciata a lanciare in contropiede Musetti che però non inquadra la porta. Al 44’ Musetti è costretto ad uscire per una brutta botta rimediata. Al suo posto entra Giampaolo. E’ l’ultima annotazione di un bel primo tempo che ha visto quattro reti e belle trame di gioco del tridente Cogliati-Musetti-Alessandro che purtroppo è durato soltanto 44’ per l’infortunio del capitano rossoblù.

Ripresa che si apre con il Fiuggi subito pericoloso con Manfrellotti che cade a terra in area su fallo di Tenkorang. L’arbitro assegna il penalty ma il suo assistente lo richiama con la bianderina alzata per un fuorigioco precedente dello stesso attaccante ospite. Il Fiuggi però riesce a segnare lo stesso al 48’ grazie ad un errore di Natale che non esce su una palla che finisce sul petto di Fabriani che fa il più classico degli autogol. Campobasso incredibilmente in paura e la frittata arriva con Fabriani che al 55’ atterra Basilico. Rigore realizzato da Manfrellotti ed è incredibilmente è 3-3.

Al 65’ grande occasione per Tenkorang che da due passi di testa colpisce in modo davvero goffo con porta spalancata e portiere battuto. Tre minuti dopo la storia si ripete. Al 72’ Lupo vicino a capitolare con Basilico che stampa sulla traversa un bolide di sinistro. La squadra di Cudini dopo il 2-3 degli ospiti ha perso il bandolo della matassa ma per fortuna ci pensa Cogliati che al 78’ come un rapace d’area si avventa su un cross basso pennellato dal neoentrato Zammarchi riportando un Lupo, comunque in confusione, in vantaggio. Quattro gol tuttavia non bastano per vincere una partita al Campobasso. Al 91’ Giampaolo tenta un improbabile dribbling immediatamente fuori la propria area invece di spazzare la palla verso il Castello Monforte: il Fiuggi recupera palla e con un cross a difesa dormiente perviene al pareggio in modo facile facile con Forgione.

Difficile ormai descrivere l’autolesionismo di questa squadra, capace di dilapidare in un batter d’occhio quanto di buono costruito. In pieno recupero Tenkorang riesce a fare tripletta di occasioni sprecate non riuscendo a calciare di prima a pochi passi da La Gorga. Finisce 4-4 una partita tragicomica. La malattia del Lupo è ormai conclamata: problemi tecnici (purtroppo il numero 1 rossoblù non dà alcuna garanzia tra i pali) e serissimi problemi di tenuta psicologica dal momento che l’undici di Cudini va letteralmente in bambola appena subisce una rete. Capitolo a parte per l’allenatore che per tutti i 90′ è stato contestato dalla tifoseria organizzata della Curva Scorrano (come anticipato peraltro in un comunicato stampa di ieri) e a fine gara non è andato in sala stampa per il silenzio imposto dalla società che, ancora una volta, nella persona del presidente De Francesco ha avuto un duro faccia a faccia con i tifosi inviperiti fuori ai cancelli.

Tra le note positive le prestazioni di un ritrovato (si spera) Alessandro e di capitan Musetti, uscito dal campo con una gamba fasciata. Per gli ospiti i cento tifosi ciociari davvero sportivi e corretti che hanno dedicato uno striscione ai Vigili del Fuoco morti in provincia di Alessandria.

fonseca