Home » In evidenza » Slalom – Fabio Emanuele “Re d’Italia” per la sesta volta. Titolo italiano anche alla Campobasso Corse

Slalom – Fabio Emanuele “Re d’Italia” per la sesta volta. Titolo italiano anche alla Campobasso Corse

Fabio Emanuele è campione d’Italia slalom per la sesta volta in carriera, nuovo record storico per la specialità. A Serrastretta, nel XVIII slalom Monte Condrò, il campobassano si sarebbe potuto accontentare anche di un terzo posto in caso di vittoria del rivale Venanzio ma ha chiuso i conti con una sola manche, la prima, l’unica disputata in condizioni ottimali prima che il maltempo prendesse il sopravvento.

Con il crono di 1’56”23 il driver della Campobasso Corse riesce a mettere in bacheca la vittoria, l’ennesima di una grande stagione e soprattutto il sesto titolo italiano che lo ripaga dei sacrifici fatti e della passione che come sempre mette in tutto quello che fa. A Serrastretta si è chiusa nella maniera migliore una stagione nella quale il nostro alfiere ha dimostrato ancora una volta a tutta Italia che batterlo è cosa assai difficile. A bordo dell’Osella Pa 9/90, fida compagna di viaggio in una lunga e sempre combattuta avventura tricolore, Emanuele ha dato spettacolo lungo lo stivale confermando di avere qualità ed esperienza per competere ancora per molto tempo ad altissimi livelli. E l’epilogo della Calabria rappresenta il dolce finale di un cammino nel quale il pilota di casa nostra si è dimostrato il più forte.

«Dedico questo successo come gli altri cinque al nostro Molise che ha bisogno di queste spinte – sottolinea – un pensiero va all’amico Gianmarco Di Vico che è sempre nel mio cuore. Un successo che dedico anche ai miei meccanici Nello e Luciano che si sono adoperati tanto e bene per far sì che questo campionato tornasse in Molise per la sesta volta. Lo dedico all’amicizia, al volersi bene perché in questo particolare momento storico credo che ci sia davvero bisogno di certi valori». Un altro grande risultato arriva anche dalla scuderia con la Campobasso Corse che ha vinto per l’ennesima volta il titolo italiano. «Complimenti a tutti noi – continua Emanuele – e grazie a tutta la stampa e a tutte le persone che ci hanno sempre seguito con affetto e passione».